Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Attualità > 15 Aprile 2015

Bookmark and Share

In Municipio le premiazioni del concorso di scrittura femminile "Città di Trieste" 2015

Il palazzo municipale di Trieste

Trieste (TS) - Si è svolta questo pomeriggio, nella sala del Consiglio comunale di Trieste, la cerimonia di premiazione della XI edizione del “Concorso Internazionale di Scrittura Femminile Città di Trieste”.

Il Premio Consulta è andato a Cora Mosca- Riatel per “La poltrona Rossa”; il Premio Provincia a Federica Marzi per “Mai senza Tolstoi"; il Premio Contro il Dolore a Daria Cozzi per “Aveva sognato un cielo stellato”; il Premio “Il Piccolo” a Roberta Zoldan per “Un piccolo sforzo”; il Premio Giuliani nel Mondo a Paola Matiassi per “Decidi tu”; il Premio Pen Club a Maddalena Giuffrida per " Efa che visse sul Volnik "; il Premio Ars Associazione ricerche sociali a Mariagrazia Lonza per “ Il paese della fantasia“; il Premio "Rete DPI Nodo di Trieste" a Paola Nichetto per “ 24maggio”. Segnalate inoltre: Indira Gregovich per “Futuro donna: qual inuove storie”, Giusy Criscione Lo schiavo per "La guidatrice dell'autobus", Patrizia Criselli per "Attesa", Rosana Raguseo per "Metamorfosi del dolore" e Fabiola Faidiga per "La superstite tatuata e l'arte della rivoluzione”.

Alla partecipata cerimonia sono intervenuti la vicesindaca Fabiana Martini, il vicepresidente del Consiglio comunale Alessandro Carmi, la presidente della Consulta femminile Ondina Ghersin, la presidente del Concorso Carla Mocavero e le componenti la giuria, con la presidente Cristina Benussi, la presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Poropat e Daniela Picoi per la Rai ed Ester Pacor.

Nel ringraziare le organizzatrici e le partecipanti al Concorso, che “si sono impegnate a raccontare per ricordare, strappare un sorriso, riflettere e condividere un’emozione”, regalando un po’ della loro anima, delle loro esperienze, della loro vita attraverso i racconti”, il vicepresidente del Consiglio comunale Alessandro Carmi ha voluto evidenziare anche come “proprio oggi si è avuta la bella notizia della nomina di Roberta Chersevani, triestina, prima donna presidente dell’ordine dei medici italiani”. Parole di apprezzamento per l'XI edizione del “Città di Trieste” sono venute anche dalla vicesindaca Fabiana Martini che ha portato il saluto del sindaco e della giunta. “E' importante -ha detto Martini- restituire, sopratutto in questi momenti, il giusto peso alle parole”, un rinnovato grazie va a chi si fa carico di promuovere e portare avanti questa iniziativa, perché “queste parole e questi racconti ci fanno sentire meno soli”. “Il percorso dell'evolutivo femminile che guarda alla società che cambia” è stato quindi evidenziato dalla presidente Maria Teresa Bassa Poropat, mentre la prof. Cristina Benussi ha posto l'accento su alcune interessanti novità dove “la donna vuole di nuovo una maternità che la qualifica” e dove emerge tutta “ la diversità femminile”. Un preciso richiamo alla realtà è venuto anche da Carla Mocavero che, sottolineando la qualità di questa XI edizione, ha confermato che “per scrivere bisogna vivere e non essere paralitici della vita”. Efficaci letture interpretative di alcuni racconti premiati sono state offerte da Nikla Panizon.

Nella gremita sala del Consiglio erano presenti anche rappresentanti e sostenitori del concorso di Provincia di Trieste, PEN Club Trieste, Associazione “Giuliani nel mondo”, quotidiano “Il Piccolo”, RAI Friuli Venezia Giulia, Associazione contro il dolore “Giuseppe Mocavero”, Associazione “Rete D.P.I. Nodo di Trieste" e Associazione Ars - Accademia Ricerche Sociali che elargisce un premio alla memoria del professor Massimo Panzini.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>