Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 10 Aprile 2015

Presentato al Liceo Nordio il progetto culturale "L’arte attraversa vittoriosamente la vita"

di Claudio Bisiani

L’arte attraversa vittoriosamente la vita - tre generazioni s’incontrano nel mondo del colore

Trieste (TS) - Nell'aula magna del Liceo artistico statale “Enrico e Umberto Nordio” di Trieste è stato presentato stamattina il progetto “L’arte attraversa vittoriosamente la vita. Tre generazioni s’incontrano nel mondo del colore”, promosso dall'istituto scolastico triestino di via Calvola e dagli artisti del Gruppo degli “Amici del Venerdì”. L'iniziativa – coordinata da Claudio Sivini, ideatore e animatore del progetto realizzato in collaborazione con l'associazione “Ad Maiores” e la Rsa “Mademar” dirette da Tiziana Kert e Claudio Berlingerio – si propone di «stimolare la curiosità degli anziani attraverso il loro coinvolgimento in attività artistiche e culturali». Coinvolgimento che interesserà dunque tre generazioni, tre “stagioni della vita”, che grazie al linguaggio comune dell'arte potranno far interagire persone di età molto diverse in modo stimolante e creativo.
«Un'opportunità per i nostri allievi - ha commentato il prof. Giulio Stagni del “Nordio” - di “uscire” dalla scuola per vivere momenti di incontro e scambio interpersonale».
«Un'ulteriore esperienza di socialità - ha aggiunto il prof. Roberto Cirelli - dopo le attività di volontariato svolte nei mesi passati con l'associazione De Banfield, Trieste Altruista, il Fai e la Caritas».

Il primo appuntamento culturale, già in corso, è una mostra collettiva ospitata negli spazi della residenza per anziani “Ad Maiores” di Corso Italia, in cui sono esposte le opere dei pittori Paolo Barducci, Ferruccio Bernini, Livia Bussi, Bruna Daus, Elsa Delise, Franco Degrassi, Carolina Franza, Enzo Mari, Marino Marinelli, Bruna Naldi, Giulia Noliani, Loredana Riavini, Claudio Sivini e Livio Zoppolato, mentre nei prossimi mesi sono in programma incontri, videoconferenze e dibattiti sul mondo dell'arte con importanti critici e artisti.

Fra le attività principali del progetto, come già accennato, mirato a favorire le relazioni intergenerazionali fra giovani ed anziani, la partecipazione di alcuni studenti del “Nordio” – Maria Orrano, Giulia Cabrelli, Maria Dodich, Micaela Licata, Asia Delcore e Joelle Grudina assieme agli artisti del Gruppo “Amici del Venerdì” – a dei laboratori di pittura a tecnica mista con gli ospiti delle residenze “Ad Maiores” e “Mademar”. I lavori saranno esposti tra fine novembre e dicembre prossimi nelle due case di riposo e una loro selezione verrà poi raccolta in un calendario per l'anno 2016. Il progetto, reso possibile dalla disponibilità del dirigente scolastico Teodoro Giudice e dai docenti responsabili del “Progetto Volontariato”, sarà coordinato dall'artista e animatrice sociale Alice Bronzi. «I giovani sono un vero e proprio stimolo per molti anziani - ha sottolineato Bronzi - per vincere la pigrizia, la solitudine e farli stare meglio attraverso due fattori fondamentali: la partecipazione e la condivisione».
«Bisogna pensare sempre al benessere delle persone - ha aggiunto ancora Tiziana Kert - soprattutto nelle situazioni di fragilità. L'anziano deve poter sfruttare il suo tempo libero in modo stimolate e creativo. In modo da poter continuare a vivere uno stato di benessere quanto più alto possibile».

Il titolo del progetto, hanno spiegato infine il pittore Claudio Sivini e l'architetto Marianna Accerboni nel corso della conferenza stampa odierna al Liceo “Nordio”, riprende efficacemente una citazione del critico Sergio Molesi che nel 1991 – nel corso dell'inaugurazione della mostra “50&Più”, ideata proprio da Tiziana Kert, alla Fiera di Trieste – mise in evidenza come nulla come l'arte fosse in grado di «attraversare vittoriosamente la vita».

Leggi le Ultime Notizie >>>