Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 29 Gennaio 2015

Pomeriggi d’inverno 2015 porta in scena al Bratuz “Ubaldo, piccolo principe sfortunato”

Ubaldo, piccolo principe sfortunato - Compagnia Teatrticolo

Gorizia (GO) - Un piccolo viaggio nel Medioevo, al tempo dei forti e coraggiosi cavalieri che abitavano in meravigliosi castelli, mangiavano a tavole festosamente imbandite, vincevano draghi, liberavano principesse e uscivano vittoriosi da ogni combattimento. E’ il fantastico scenario in cui si apre la prima nazionale di “Ubaldo, piccolo principe sfortunato”, lo spettacolo di produzione della compagnia Tearticolo (Klotten - Germania) che si presenta sabato 31 gennaio al Kulturni Center Bratuz di Gorizia, alle 16.30 nell’ambito di Pomeriggi d’inverno, la Stagione di Teatro di Figura del Friuli Venezia Giulia, l’unica in regione dedicata agli spettacoli che trovano comune denominatore nelle tecniche più varie legate al teatro d’animazione. Promosso come sempre dal CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, il cartellone di Pomeriggi d’inverno è diretto da Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, prevendita CTA (tel. 0481 537280, www.ctagorizia.it, ctagorizia/facebook.com info@ctagorizia.it).

Sul palcoscenico del Bratuz, Franz Josef Fendt e Matthias Träger propongono così una pièce per attore, pupazzi, musica, utensili e una vecchia macchina da cucire. Il set ci riporta al tempo dei cavalieri coraggiosi, ma Ubaldo era tutt’altro: un piccolo povero cavaliere, in un’armatura troppo grande per lui. Non possedeva nulla, se non la sua amaca e il suo fedele cavallo. Un giorno Ubaldo decise di andare per il mondo in cerca della sua fortuna, ma la sua sfortuna sembra perseguitarlo, persino quando riesce a trovare un tesoro tutto d’oro la sua gioia dura poco, perché i boschi sono infestati da pericolosi briganti e draghi voraci. Tuttavia, sebbene a Ubaldo vada tutto storto, lui è sempre pronto a buttarsi nella prossima avventura: ovvero, nella sua prossima sconfitta. Ma nonostante tutto le cose si mettono al meglio: perché la felicità si presenta in modo del tutto diverso da come ce l’aspettavamo … Sabato 31 gennaio, in mattinata il CTA propone il laboratorio di coostruzione di marionette in gommapiuma condotto proprio da Matthias Trager.

Per informazioni e iscrizioni: www.ctagorizia.it, info@ctagorizia.it, tel 0481537280.

Matthias Trager, classe 1963, lavora dal 1985 come burattinaio e costruttore di figure, mettendo in scena spettacoli con diversi tipi di figure, da solo o assieme ad altri artisti; è cofondatore del Theatrium col quale inaugura nel 1987 il teatro stabile per marionette Theatrium, Puppentheater im Packhaus a Brema; nel 1991 realizza il progetto collettivo di artisti, musicisti e attori: Teatrotenda Gorilli che viene rappresentato in alcune città della Svizzera e della Germania; nel 1992 si trasferisce in Italia e nel 1993 fonda il Tearticolo, teatro di figura, lavorando come solista. Fino a oggi ha creato undici nuove messe in scena, sette delle quali sono ancora nel repertorio. Ospite delle più grandi rassegne e festival di teatro di Figura in Italia, ha vinto il primo premio del Festival Nuove Mani ad Amalfi 1999 ed il primo premio della Fondazione Benedetto Ravasio 2000.

Pomeriggi d’inverno 2014/2015 trova il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia e del Comune di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, del Credito Cooperativo Cassa Rurale ed Artigiana di Lucinico Farra e Capriva. Collaborano Kulturni Center Bratuž di Gorizia, Associazione Puppet FVG, Misurafamiglia. Con il patrocinio di ATF - Associazione Teatri di Figura / AGIS.

Leggi le Ultime Notizie >>>