Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 12 Gennaio 2015

Bookmark and Share

Riparte l'èStoriabus con nuovi itinerari sulle tracce della Grande Guerra

èStoriabus

Gorizia (GO) - èStoriabus, l'autobus storico-turistico che viaggia nel tempo, riparte alla scoperta dei luoghi simbolo della Grande Guerra. Giunta alla sua ottava edizione, l’iniziativa prevede l’organizzazione da parte dell’Associazione culturale èStoria di itinerari storico-turistici a tema a bordo di un pullman specificamente dedicato e contrassegnato. La caratteristica è l’accompagnamento ad opera di esperti e studiosi che durante il tragitto in pullman, ma non solo, illustrano ai partecipanti i fatti e le vicende del tema di volta in volta trattato. Nel corso degli anni, èStoriabus si è rivolto ad un pubblico locale, nazionale e anche internazionale proponendo numerose iniziative, dedicate sia alle scuole che al pubblico generico, e mirate alla scoperta e alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale del Friuli Venezia Giulia e delle aree circostanti. Seguendo itinerari appositamente studiati e servendosi di storici esperti e competenti, èStoriabus ha portato il suo pubblico sui luoghi che hanno segnato la storia di quest’area di confine per promuoverne la comprensione e la memoria.

Quest’anno, nel prosieguo delle commemorazioni legate al centenario del Primo conflitto mondiale, l’Associazione culturale èStoria, nell’ambito del progetto Carso 2014+ promosso dalla Provincia di Gorizia, presenta i percorsi storico-culturali per l’anno 2015 attraverso i luoghi della Prima Guerra Mondiale per ricordarne, un secolo dopo, battaglie e accadimenti che segnarono indelebilmente la nostra memoria collettiva. L’iniziativa si svolgerà proponendo inoltre due itinerari alle scuole al fine di rendere partecipi al clima commemorativo anche le generazioni più giovani.
L’iniziativa, organizzata dall’Associazione culturale èStoria, è realizzata in collaborazione con la Provincia di Gorizia, con il partenariato tecnico di APT Gorizia, promossa e sostenuta dalla Camera di Commercio di Gorizia e rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale.

Teatro di aspre battaglie, il Friuli Venezia Giulia custodisce innumerevoli tracce e monumenti che permettono oggi alla memoria di ognuno di mantenere vivi questi cruenti avvenimenti storici. Ai viaggiatori di èStoriabus sarà pertanto data occasione di rivivere le vicende di quei luoghi in cui combatterono milioni di uomini artefici della storia, luoghi immersi in meravigliosi contesti naturali, quali ad esempio il paesaggio carsico, e spesso prodotti di profonde trasformazioni dettate dalle passate esigenze belliche. Grazie ai commenti degli esperti accompagnatori, l'autobus che viaggia attraverso i luoghi-simbolo della storia ne ripercorrerà le pagine approfondendone i dettagli.

Il primo itinerario dell’anno si svolgerà sabato 31 gennaio. Saranno occasione di visita il parco tematico del Monte Sei Busi con i resti della trincea Mazzoldi e il parco tematico della Grande Guerra di Monfalcone. Si proseguirà sabato 28 febbraio con la visita al museo all’aperto del Monte San Michele e di san Martino del Carso (dal Schönburgtunnel e dalla caverna del generale Lukacich al percorso dei cippi) proseguendo e concludendosi lungo il percorso storico del Brestovec. Sabato 18 aprile sarà l’occasione per affrontare il tema della Grande Guerra da un punto di vista letterario: si visiteranno il museo privato Ricordi della Grande Guerra, il Valloncello dell’albero isolato e il Parco Ungaretti di San Martino del Carso.

Durante il mese di maggio, in concomitanza con l’XI Festival internazionale della storia di Gorizia, saranno organizzati tre itinerari nelle giornate di venerdì, sabato e domenica. Venerdì 22 maggio sarà la volta di un itinerario alla scoperta dell’altopiano della Bainsizza, sabato 23 maggio, ripercorrendo la valle dell’Isonzo, si ritornerà a Caporetto per la visita al locale museo della Grande Guerra e all’Ossario italiano, mentre domenica 24 maggio sarà l’occasione per esplorare, immersi nella natura e nella storia, la dorsale Kolovrat- Matajur, un museo all’aperto parte del progetto Pot Miru/Via di Pace.

Gli itinerari dedicati alle scuole si svolgeranno nelle giornate di sabato 28 marzo e giovedì 21 maggio 2015, con mete rispettivamente il Parco della Pace del Monte Sabotino e Il fronte dell’Isonzo, alla scoperta delle tracce lasciate dal conflitto sulla città di Gorizia, proseguendo in direzione Redipuglia quale sede di testimonianze architettoniche commemorative e san Martino del Carso, sede del Parco Ungaretti.

Per eventuali cause di forza maggiore (forte maltempo, traffico eccessivo, impercorribilità di alcuni tratti), gli itinerari potranno subire piccole variazioni.


Informazioni e prenotazioni:
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12
presso èStoria: eventi@leg.it, tel: 0481.539 210
Associazione culturale èStoria Corso Verdi 69, Gorizia (GO)
ISCRIZIONI FINO A ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Leggi le Ultime Notizie >>>