Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 11 Gennaio 2015

"Off the Wall": al Teatro dei Fabbri anteprima di Trieste Film Festival 2015

"WSZYSTKO CO KOCHAM" (All that I Love)

Trieste (TS) - Lunedì 12 gennaio, al Cinema dei Fabbri (via dei Fabbri 2/A), appuntamento con "Off the Wall", anteprima della 26a edizione di Trieste Film Festival, in programma al Teatro Miela dal 16 al 22 gennaio 2015. "Off the Wall" è una selezione di film recenti realizzati da giovani cineasti provenienti dai paesi dell'Europa dell'Est che parteciperanno a sette festival europei e faranno sosta anche a Trieste al Cinema dei Fabbri.

"Off the Wall" è un progetto finanziato dal programma europeo "audience development" di Europa Creativa e ideato da una rete di festival di cui anche il TriesteFF fa parte, assieme ad altri 6 festival (REC Tarragona - Spagna, A l'Est du Nouveau - Rouen, Francia, Tallinn Black Nights Film Festival - Estonia, Espo Cine IFF - Helsinki, Finlandia, in collaborazione con Northern Film Festival - Leeuwarden, Paesi Bassi, e IFF Kratkofil Plus - Banja Luka, Bosnia Erzegovina.

A Trieste verranno presentati 3 film:

"WSZYSTKO CO KOCHAM" (All that I Love / Tutto ciò che amo) di Jacek Borcuch, Polonia, 2009 / distribuzione internazionale Wide (candidato polacco agli Oscar come miglior Film Straniero 2010).
Polonia 1981: dietro la cortina di ferro, Janek, il figlio adolescente di un capitano della marina, forma gli ATIL (All That I Love), una band punk-rock le cui canzoni esprimono la delusione per il socialismo e un desiderio di libertà che fa eco alle idee del nuovo movimento “Solidarietà” (Solidarnosc). Allo stesso tempo, Janek trova l’amore in Basia, una giovane donna il cui padre fa parte del movimento e disapprova Janek, a causa dei numerosi militari presenti della sua famiglia. Con la crescente agitazione sociale e l’introduzione della legge marziale, Janek e la musica degli ATIL provocheranno gravi problemi tra i familiari e gli amici.

"THIS AIN’T CALIFORNIA" (Germania, 2012, 90') di Martin Persiel: un viaggio all’interno del mondo sconosciuto e bizzarro dei ‘Rollbrettfahrer’, come erano conosciuti gli skaters nell’ex Germania dell’Est, giovani ribelli per cui la voglia di libertà diventa -grazie a uno skateboard- stile di vita. (http://www.thisaintcalifornia.de/en/about-movie)

"FIGLIO DI NESSUNO" (Nicije dete / No one's child) di Vuk Rsumovic, Serbia/Croazia, 2014 – vincitore Settimana Internazionale della Critica di Venezia 2014 - sarà distribuito in Italia nel 2015 da Cineclub Internazionale Distribuzione. Nella primavera del 1988, fra le montagne della Bosnia, viene ritrovato un bambino cresciuto fra i lupi. Gli viene dato il nome di Haris e viene inviato in Serbia, all’orfanotrofio di Belgrado, dove è affidato alle cure di Ilke. Qui diventa amico inseparabile del piccolo Zika e, col tempo, impara a pronunciare le sue prime parole. Ma nel 1992, nel pieno della guerra, le autorità locali lo costringono a tornare in Bosnia, dove viene armato di fucile e spedito al fronte. E una notte, per la prima volta nella sua vita, il ragazzo prende una decisione tutta sua.

Info:
www.offthewallproject.eu
www.cinemadeifabbri.it

Leggi le Ultime Notizie >>>