Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 19 Gennaio 2008

“I Lunedì del Museo” dedicati a Giorgio Strehler ospitano lo scenografo Sergio D’Osmo

Giorgio Strehler

Trieste (TS) - Proseguono le iniziative collaterali alla mostra “Strehler privato”, visitabile fino al 2 marzo nella Sala Leonardo di Palazzo Gopcevich, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e curata dal critico teatrale Roberto Canziani. Lunedì 21 gennaio, alle 18 nella Sala conferenze del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” (al primo piano di Palazzo Gopcevich), si apriranno “I Lunedì del Museo”, dedicati, in queste prime settimane del 2008, alla figura di Giorgio Strehler, ripercorsa nei ricordi e negli aneddoti di preziosi protagonisti della scena che hanno condiviso percorsi umani e professionali con il grande regista.
Si parte dunque lunedì, con l’incontro che vedrà protagonista lo scenografo Sergio D'Osmo (ingresso libero). La conversazione, condotta da Roberto Canziani, offrirà l'occasione per ripercorrere gli anni "triestini" del regista, il suo rapporto conflittuale con Trieste, città amata con la passione di coloro che ne stanno lontani. Non solo scenografo, ma avventuroso innovatore della cultura del secondo dopoguerra, D'Osmo racconterà il "suo" Strehler attraverso cinquant'anni di storia teatrale locale e nazionale, dalla fondazione del Piccolo Teatro di Milano a quella del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia (allora di Trieste), dai "ritorni a casa" fino all'ultimo incontro tra il regista e Trieste, nel 1995. I Lunedì del Museo, programmati a Palazzo Gopcevich, proseguiranno nel mese di gennaio, con la conversazione di Maria Grazia Gregori, critico teatrale ed esperta studiosa del lavoro di scena di Strehler. L'appuntamento è per il 28 gennaio, ore 18.00
La mostra “Strehler privato” ed il volume ad essa corredato sono stati realizzati con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Fondazione CRTrieste, della Fondazione Casali, di Lucchini, di Orion e della famiglia Costantinides.
Per maggiori informazioni: 040-6758114; www.triestecultura.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>