Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Scienza e Salute > 17 Dicembre 2014

“Aspettando Science&The City_2”: incontro con Mauro Giacca sull'epidemia da virus Ebola

Mauro Giacca, direttore generale di ICGEB

Trieste (TS) - Ritorna a Trieste, dopo la seguitissima prima edizione della primavera scorsa, il ciclo di incontri di divulgazione scientifica “Science&TheCity”, ideato e organizzato dal Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (ICGEB) con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, la co-organizzazione del Comune di Trieste, la mediapartnership del quotidiano Il Piccolo e il supporto del Rotary Club Trieste Nord.

"Science&TheCity_2" porterà ancora una volta la scienza in città, con una formula di sei incontri che riuniranno la prossima primavera a Trieste (1, 8, 15, 22, 29 aprile e 7 maggio 2015) alcuni tra i massimi esperti italiani della ricerca bio-medica a livello internazionale, per affrontare davanti ad un pubblico di non addetti ai lavori diverse tematiche di attualità e massima rilevanza nel mondo della biologia e della medicina.

Atteso già per giovedì 18 dicembre, però, un primo incontro pubblico “Aspettando Science&the City_2”, un appuntamento in programma alle 18.00 nella Sala Predonzani della Regione Fvg in Piazza Unità a Trieste (come di consueto a ingresso libero) per affrontare una tematica di strettissima attualità “L’epidemia da virus di Ebola”. L’incontro – che sarà anche l’occasione per illustrare i temi portanti dell’intera seconda edizione - avrà come protagonista il Direttore Generale di ICGEB Mauro Giacca, ricercatore di fama internazionale, che dialogherà dell’epidemia in corso con il Direttore del Piccolo Paolo Possamai. Protagonisti dell’incontro anche Fulvio Zorzut, Direttore della Struttura Igiene e Sanità della Provincia di Trieste e, in collegamento video, Giorgia Argentini, medico infettivologo triestino che opera in uno dei campi di Medici senza frontiere. L’epidemia da virus di Ebola sta devastando la zona Ovest dell’Africa. In Sierra Leone, Guinea e Liberia si sta combattendo una delle battaglie più importanti per la nostra intera specie, quella contro uno dei virus più temibili che l’uomo abbia finora incontrato. Iniziata con un singolo episodio di trasmissione da un pipistrello all’uomo, l’epidemia di Ebola ha già contagiato più di 16mila persone in quei Paesi, uccidendone più di 6mila. Stati, eserciti e organizzazioni di volontari cercano di arginare l’epidemia; Medici Senza Frontiere è schierata in prima linea con i suoi ospedali di massimo contenimento.

Il Direttore Generale di ICGEB Mauro Giacca presenterà gli aspetti virologici dell’infezione, mentre Fulvio Zorzut parlerà di prevenzione sanitaria e pubblica. In collegamento in video la dott.ssa Giorgia Argentini - medico infettivologo triestino che opera in uno dei campi di Medici Senza Frontiere a Bo, la seconda città della Sierra Leone - ci permetterà di conoscere la sua importante esperienza sul campo in uno dei luoghi a maggior contagio del virus.

Sono numerose le domande a cui gli esperti cercheranno di dare una risposta, ovvero dove si nasconde il virus tra un’epidemia e l’altra? Perché è così virulento? Funzionerà il vaccino che viene ora sperimentato? E per le persone infettate ci saranno farmaci efficaci? E ancora: come vengono isolate le persone infettate in Africa? Quante di queste guariscono? E quali precauzioni adottano i medici per avvicinare i pazienti? Cosa succederebbe se un paziente infettato atterrasse in Italia? Questi alcune delle tematiche che saranno affrontate, con il pubblico che, come in ogni incontro della serie, avrà la possibilità di intervenire e fare domande.

Science&TheCity_2 ritornerà, come detto, in primavera con un nuovo ciclo di 6 incontri, tutti su tematiche di grande attualità. Si parlerà di cellule staminali, di genetica e alimentazione, delle nuove leggi europee sugli organismi geneticamente modificati, di invecchiamento e demenze, della prova del DNA in medicina forense, di vaccinazioni e delle nuove, rivoluzionarie terapie per l’epatite C. Ogni appuntamento, della durata complessiva di circa 60 minuti, avrà il formato di un talk show televisivo, e vedrà impegnati due eminenti ricercatori esperti del tema, moderati da un giornalista. Come per la prima edizione, anche questo nuovo ciclo di incontri sarà registrato e prodotto sotto forma di filmati video scaricabili dalla piattaforma di iTunes U o forniti in via gratuita come strumenti di formazione scientifica per le scuole superiori a livello nazionale e gli Istituti di Cultura Italiana e le Ambasciate Italiane a livello internazionale.

Leggi le Ultime Notizie >>>