Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > AttualitĂ  > 24 Novembre 2014

Bookmark and Share

Tornano le "Mattinate FAI per le scuole", una visita a misura di studente

Foto Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Trieste (TS) - La Presidente della Provincia di Trieste con delega alla Cultura, Maria Teresa Bassa Poropat, insieme alla Capo Delegazione del FAI di Trieste, Mariella Marchi, alla responsabile regionale del FAI Scuola Mirella Pipani, e alla presenza del Rettore dell’Università degli Studi di Trieste, Maurizio Fermeglia, ha presentato oggi l’iniziativa Mattinate FAI per le scuole, una visita a misura di studente, progetto per le scuole in programma a Trieste dal 24 al 28 novembre 2014. Presenti alla conferenza stampa, tra gli altri, anche l’ingegner Pierpaolo Ferrante e l’architetto Luciano Celli.
“Le Mattinate, frutto di una stretta e proficua collaborazione tra l’amministrazione provinciale e il FAI avviata nel 2006 – ha spiegato Maria Teresa Bassa Poropat - rientrano quest’anno nel più ampio progetto Metamorfosi di una città di confine. Trieste 1914. Film, mostre, itinerari, carte d'archivio che la Provincia ha organizzato con il supporto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e della Fondazione CRTrieste, nell’ambito delle iniziative dedicate al Centenario della Grande Guerra. L’obiettivo è quello di valorizzare la storia di Trieste e del suo territorio nell’arco del primo conflitto. Gli itinerari legati alle Mattinate Fai per le scuole costituiscono dunque un’ulteriore tappa dell’ampio progetto iniziato in estate con il festival cinematografico Visioni di Storia nel Parco di San Giovanni e la mostra multimediale Trieste, 1914 La città e la guerra allestita al Magazzino delle Idee”.

I luoghi simbolo della città in guerra al centro delle visite nelle mattinate da mercoledì 26 novembre a venerdì 28 novembre sono l’Ospedale militare edificio di via Fabio Severo utilizzato come Ospedale Militare Austriaco fino al 1918, la Stazione centrale, allora Stazione meridionale, luogo che con le dichiarazioni di guerra, diviene punto di raccolta per i tanti militari diretti al fronte e il Caffè San Marco inaugurato nel 1914, ritrovo di intellettuali e riconosciuta sede di gruppi irredentisti. (in allegato schede descrittive dettagliate dei siti).

L’Ospedale militare, una volta ultimati i lavori di restauro, sarà destinato alle realtà triestine che si dedicano allo studio e alla diffusione del sapere e della conoscenza: “l’edificio - ha detto il Rettore Fermeglia – sarà restituito alla città per divenire una sorta di Torre di Babele della scienza, un polo scientifico internazionale e multiculturale a disposizione di tutte le istituzioni scientifiche che operano nel territorio”.

A nome del FAI, Mariella Marchi ha quindi rivolto un ringraziamento particolare proprio al Rettore Fermeglia e all’ingener Ferrante, direttore dei lavori che stanno interessando l’edificio, per aver reso possibile la visita del sito prima dell’inaugurazione ufficiale. Mirella Pipani, tracciando le tappe del progetto cresciuto negli anni, ha ringraziato i professori e gli esperti che hanno formato i ragazzi, l’associazione dei Vigili del Fuoco, quella dei Marinai d'Italia e i tanti volontari senza il supporto dei quali l’iniziativa stessa non sarebbe stata possibile.

Al progetto Mattinate FAI per le scuole hanno aderito quest’anno 115 studenti appartenenti agli istituti scolastici Carducci, Dante, Da Vinci, Deledda, Fabiani, Galilei, Galvani, Nordio, Oberdan, Petrarca, Prešeren Sandrinelli, Slomšek. I ragazzi sono stati formati quali Apprendisti Ciceroni® nel mese di ottobre attraverso un ciclo di lezioni dedicate ad approfondire le conoscenze storico-architettoniche dei tre siti, curate dai professori Fabio Todero, Marina Rossi, Franco Cecotti, Luca Geroni, Daniela Versolatto, dall'architetto Luciano Celli e dall'ingegner Pierpaolo Ferrante.
Nel mese di novembre le visite sono riservate esclusivamente agli studenti delle scuole superiori. All’iniziativa hanno già dato la loro adesione più di 65 classi con oltre 1.300 alunni in visita. Mercoledì 26 alle ore 12, è stata organizzata una visita speciale riservata alle autorità.
Gli Apprendisti Ciceroni® riproporranno gli itinerari all’Ospedale Militare, alla Stazione Centrale e al Caffè San Marco in occasione delle Giornate FAI in primavera.
Il progetto Metamorfosi di una città di confine. Trieste 1914. Film, mostre, itinerari, carte d'archivio promosso e sostenuto dalla Provincia di Trieste si avvale del contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della collaborazione del FAI del Friuli Venezia Giulia, dell’ Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia, dei Comuni di Muggia e San Dorligo della Valle-Dolina, della Casa del Cinema di Trieste.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>