Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Festival del Libro della Grande Guerra nell’ambito di “Vini appuntamento con la storia”
Duino Aurisina (Trieste)
Dal 11/11/19
al 25/11/19
Festival del Libro della Grande Guerra nell’ambito di “Vini appuntamento con la storia&r
Concerti Aperitivo: 24 novembre 2019, Gorizia, Le dame, i cavalier, l’arme e gli amori
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 24/11/19
Gruppo Corale Ars Musica
Otto donne e un mistero: un parterre di grandi attrici a Gradisca d'Isonzo
Nuovo teatro comunale di Gradisca d'Isonzo
Gradisca d'Isonzo
Il 26/11/19
8 donne e un mistero

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > AttualitĂ  > 06 Ottobre 2014

Bookmark and Share

Gli orari del Civico Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez

Civico Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez

Trieste (TS) - Il Comune informa che da martedì 7 ottobre il Civico Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez di via Cumano, osserverà la chiusura settimanale il martedì. Resterà aperto tutto gli altri giorni, dal mercoledì al lunedì compreso, dalle ore 10.00 alle 19.00. Biglietto d'ingresso: 6 euro (intero) e 4 euro (ridotto). E' disponibile anche un biglietto cumulativo del costo di 10 euro, che comprende anche la visita al Museo di Storia Naturale (il costo del solo biglietto d'ingresso al Museo di Storia Naturale è: l'intero 3 euro, il ridotto 2 euro).

Come è noto, il de Henriquez, dal giorno dell'apertura – il 28 luglio - è rimasto aperto praticamente tutti i giorni, registrando alto gradimento da parte di ben 12.000 visitatori.

La collezione del de Henriquez - costituita da circa 15.000 oggetti inventariati, di cui 2800 armi, 24.000 fotografie, 287 diari (38.000 pagine), 12.000 libri, 2600 tra manifesti e volantini, 500 stampe, 470 carte geografiche e topografiche, 30 fondi archivistici, 290 documenti musicali, 150 quadri e un fondo di pellicole (250 documenti cinematografici conservati all'Istituto Luce di Roma) - è diventata di proprietà del Comune di Trieste, che l'ha acquisita dagli eredi, nel 1983, e dopo varie vicende, dal 1999 ha trovato sede nella Caserma “Duca delle Puglie” dove in una prima fase sono stati trasferiti solo i mezzi e i pezzi di artiglieria pesante e, dal 2011, anche le raccolte di oggetti e documenti. Raccoglie documenti relativi sia alla prima che alla seconda guerra mondiale, ma, considerato che quest'anno ricorre il centenario dello scoppio della Grande Guerra, e in tutta Europa si susseguono iniziative di carattere espositivo e museale sul tema, si è ritenuto giusto aprire il nuovo museo dedicando la maggior parte dello spazio disponibile ai reperti relativi al primo conflitto, che sono in alcuni casi, dei pezzi unici e davvero straordinari.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>