Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 19 Settembre 2014

Bookmark and Share

Massimiliano Finazzer Flory in scena a Pordenonelegge 2014 con "Gran serata futurista"

Massimiliano Finazzer Flory

Pordenone (PN) - Un cortometraggio sulla vita di Filippo Tommaso Marinetti per celebrare una delle figure più dirompenti e rivoluzionarie del Novecento e ripercorrere le tappe più importanti della vita dell’ispiratore, nonché ideatore, del Movimento futurista. Massimiliano Finazzer Flory, attore, regista e autore teatrale, in occasione della 15^ edizione di Pordenonelegge, rivela in anteprima alla festa del libro di aver appena terminato le riprese del film medio metraggio della durata di 30 minuti sulla voce teorica del movimento avanguardistico: interamente girato a New York, tra Manhattan e Brooklyn, il documentario, attualmente in fase di montaggio, uscirà in tv a novembre negli Stati Uniti, mentre in Italia sarà disponibile entro la fine del 2014.

L’attore sarà in scena a Pordenone, domani, sabato 20 settembre, al Convento di San Francesco alle 21.30, con il suo ultimo lavoro teatrale “Gran Serata Futurista”, dedicato appunto a Filippo Tommaso Marinetti, che presenta la vita, il movimento, l’abitudine all’energia, come chiedevano i Futuristi a un Paese in cui, già allora, forse, si era perso “l’amor del pericolo e la temerità”. Lo spettacolo - ispirato a testi di Filippo Tommaso Marinetti - vede accanto a Finazzer Flory, regista e interprete, la firma coreografica della danzatrice Michela Lucenti – tra le più eccellenti espressioni nel panorama italiano della danza - ed è arricchito da un tappeto sonoro realizzato attraverso rumori e ritmi di un’immaginaria città futurista, con musiche di Igor Stravinsky, Alfredo Casella, Francesco Cilea, Ryuichi Sakamoto.

“Gran Serata Futurista” è reduce di lunga tournée negli Stati Uniti, tra Washington, Dartmouth, Philadelphia, Chicago, New York, Boston, San Francisco, Los Angeles e Houston, dove ha ottenuto grandi successi e il tutto esaurito, come anche al Teatro Eliseo di Roma e lo scorso febbraio per le quattro repliche al Piccolo Teatro di Milano.

“La verità di Marinetti oggi è più che mai evidente – suggerisce Finazzer Flory – soprattutto quando parlando del popolo italiano dichiara che può essere paragonato a un lottatore eccellente che volle lottare non allenato e sprovvisto dei mezzi di allenamento … tra i partigiani della quiete che vogliono mantenerlo a terra e noi che vogliamo risollevarlo ad ogni costo è scoppiata una rissa – conclude Finazzer Flory – che si prolunga disgraziatamente sul corpo infranto del lottatore stesso”.

Pordenonelegge 2014, in cartellone da mercoledì 17 a domenica 21 settembre, per iniziativa della Fondazione Pordenonelegge, a cura di Gian Mario Villalta (Direttore Artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet. Il programma è consultabile sul sito www.pordenonelegge.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>