Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 27 Agosto 2014

Bookmark and Share

Servizio Volontario Europeo: già "partiti" 89 ragazzi, 1141 ancora in attesa

Europe Direct Trieste

Trieste (TS) - Proseguono a pieno ritmo gli incontri informativi sul Servizio Volontario Europeo (SVE) organizzati presso l'Europe Direct del Comune di Trieste (www.retecivica.trieste.it/eud) di via della Procureria 2/a, tra i più attivi in Italia nello sviluppo e promozione del Programma Gioventù In Azione con quasi duecento ragazzi partecipanti alle varie azioni di volontariato e scambi all’estero. E che nell'ambito delle numerose attività svolte a favore dei giovani, ha sviluppato fin dall'anno 2000 un Servizio Volontario Europeo rodato per la diffusione e la conoscenza delle diverse opportunità di mobilità giovanile e volontariato all’estero, consentendo così di cogliere al volo una chance, una nuova importante esperienza tutta europea per apprendere una lingua, di mettersi al servizio degli altri per reinvestire poi nel mondo del lavoro finora a 89 ragazzi e ragazze. Ma sono già ai blocchi di partenza altri 1141 giovani che hanno presentato la richiesta all'Ufficio dell'Europe Direct del Comune.
Il Servizio Volontario Europeo è finanziato dall'Unione europea che permette ai giovani dai 17 ai 30 anni di svolgere un'attività di volontariato all'estero dai 2 ai 12 mesi spesati quasi del tutto. I giovani possono svolgere attività di volontariato in progetti locali in vari settori o aree di intervento: cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, tempo libero, protezione civile, ambiente,ecc
L'Europe Direct del Comune di Trieste ha promosso lo SVE anche grazie al progetto “InForma SVE/FVG Tour”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia (nell'ambito della Legge regionale 22 marzo 2012 n. 5 “Legge per l’autonomia dei giovani e sul Fondo di garanzia per le loro opportunità”, azione “giovani e volontariato”) per informare e formare i giovani sulle diverse opportunità di mobilità giovanile e volontariato in vari Paesi, e ha preso avvio a fine 2012 con la realizzazione di numerosi infoday e incontri territoriali in tutte e quattro le Province della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, mettendo a disposizione un van attrezzato, un team di esperti, testimoni, e volontari europei che hanno fatto il Servizio Volontario Europeo. In particolare, incoraggiando l’avvicinamento e la partecipazione attiva dei giovani alle attività di volontariato, diffondendo tra i giovani la conoscenza dello SVE, agevolando la loro partecipazione, sostenendo la costituzione di associazioni giovanili finalizzate alle svolgimento di attività di volontariato; ma anche promuovendo la cittadinanza attiva e l’occupazione, oltre al riconoscimento delle competenze acquisite grazie alle esperienze di volontariato come stimolo allo studio e all’apprendimento delle lingue. Sono stati coinvolti partner a livello locale, regionale, nazionale e internazionale, quali: Comune di Zoppola, CDE – Università di Trieste, Eurodesk Italy, Comune di Nuoro, Europe; Direct- Eurodesk Venezia, Città di Buie (HR), Help (HR), ProAtLantico (PT), AIPC Pandora (ES). Ed altri Enti: Istituto Deledda, Comune di Sagrado, Comune di Udine, MittelFest, ESN Trieste, Nuove Tecniche Società Cooperativa, Radioattività, Jambo Gabri, Il cerchio magico.
I partner hanno supportato e promosso il progetto e le sue iniziative attraverso i propri canali e la rete dei propri partner, diffondendo le informazioni e facilitando la partecipazione dei giovani alle diverse iniziative organizzate.
Durante tutta la durata del progetto l’ufficio Europe Direct – Eurodesk Trieste ha coinvolto anche altre realtà a livello regionale. Numerose sono state infatti le “tappe” realizzate presso Centri di aggregazione giovanile, scuole e molti altri enti ed associazioni, in particolare: Università degli studi di Trieste, Consulta provinciale degli studenti di Trieste, Istituto Max Fabiani - Trieste, ARCI Servizio Civile - Trieste, ARACON Cooperativa sociale che gestisce l’informagiovani del Comune di Udine, Comune di Turriaco, Comune di Gorizia, Consorzio Culturale del Monfalconese, Istituto Carducci- Dante – Trieste, Istituto Stellini - Udine, Istituto Galvani - Trieste, Fiera Young - Udine, Comune di Cividale del Friuli, ISIG (Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia), Comune di Monfalcone, Comune di Azzano Decimo, Istituto Dante Alighieri - Gorizia, Bavisela, Comune di Torviscosa, Ragnarock - Trieste, Thiel società coperativa che gestisce il centro di aggregazione giovanile di Monfalcone, Provincia di Gorizia e Conservatorio Tartini - Trieste.
In totale sono state realizzate 45 giornate informative nelle quattro Province del FVG, oltre ad una tappa in provincia di Venezia, coinvolgendo direttamente quasi 23.000 giovani. Sono inoltre state realizzate 26 giornate formative presso gli uffici del centro Europe Direct – Eurodesk alle quali hanno partecipato 325 giovani.
Per promuovere al meglio il progetto “InForma SVE/FVG Tour” e il Servizio
Volontario Europeo è stata realizzata anche una pubblicazione in quattro lingue
(italiano, sloveno, tedesco, friulano), che è disponibile presso gli uffici dell'Europe Direct di via della Procureria 2/a, e che è stata inviata a tutte le realtà coinvolte sul territorio regionale, anche tramite i social Facebook e Twitter. Maggiori informazioni, la lista completa delle tappe, il materiale promozionale realizzato e molto altro sono disponibili sul sito internet www.retecivica.trieste.it/eud.
“Spesso, soprattutto ultimamente, si associa l'Europa a richieste o sacrifici penalizzanti – ha detto la Vicesindaco Fabiana Martini - senza sapere dell'esistenza di preziose opportunità come quella rappresentata dal Servizio Volontario Europeo, che offre ai giovani la possibilità di vivere a costo zero un'esperienza in un Paese dell'Unione, consentendo loro di imparare o perfezionare una lingua, acquisire competenze, migliorare le proprie capacità relazionali e di adattamento, tutte caratteristiche fondamentali nel mondo del lavoro. Un sincero ringraziamento all'Europe Direct per il costante e qualificato impegno a servizio dell'informazione su questo versante".

Il prossimo incontro si terrà mercoledì 3 settembre, sempre presso l'Europe Direct di via della Procureria 2/a, con inizio alle ore 15.00.
Informazioni presso l' ufficio Europe Direct – Eurodesk Trieste o telefonando allo 040-6754141 o via e-mail: europedirect@comune.trieste.it. Orari di apertura lunedì-venerdì 9.00–12.30 e lunedì e mercoledì anche 14.30–17.00.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>