Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Attualità > 21 Maggio 2014

Bookmark and Share

Associazione Internazionale dell’Operetta: cambio al vertice e rinnovo del Consiglio direttivo

Un momento della conferenza stampa

Trieste (TS) - L’assemblea dei soci dell’Associazione Internazionale dell’Operetta – Friuli Venezia Giulia nei giorni scorsi ha eletto Marisa Lorenzon Pallini presidente dell’Associazione per il prossimo quadriennio 2014-2018.

Oltre al presidente onorario Danilo Soli, che ne fa parte di diritto, nel consiglio direttivo sono stati riconfermati Stefano Curti direttore organizzativo del Teatro Rossetti, Umberto Bosazzi giornalista e critico teatrale, Romolo Gessi direttore d’orchestra. Due le nuove presenze Giorgio Cossutti, già dirigente di un importante gruppo navale, e Angela Forlani, dirigente dell’Inail di Trieste.

Presidente del collegio dei revisori dei conti è stato riconfermato Vladimiro Dolgan, affiancato da Gianfranco Nobile e Adriana Borghello.

Primo presidente dell’Associazione è stato Danilo Soli, giornalista ed esperto della piccola lirica, al quale nel 2002 subentrò Claudio Grizon.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta stamane al caffè degli Specchi di Trieste, il nuovo presidente e i consiglieri si sono presentati ai giornalisti e al pubblico presente. Stefano Curti ha ricordato la lunga e proficua collaborazione tra le varie istituzioni teatrali con l’Assoperetta e l’esigenza per Trieste di rinnovare l’impegno sul fronte della piccola lirica e del musical, grandi risorse culturali e turistiche della città. Romolo Gessi ha sottolineato la ritrovata collaborazione con il Verdi, che in futuro potrà dar luogo a nuove iniziative. Marisa Lorenzon Pallini, nel ricordare che i programmi già predisposti per il 2014 verranno realizzati, ricorda che tutte le nuove presenze in seno al consiglio porteranno nuova linfa e vitalità. Rossana Poletti, direttore organizzativo, nel portare il benvenuto al nuovo presidente da parte di Danilo Soli, presidente onorario dell’associazione, ha ricordato che rispetto ai programmi fatti ci saranno necessariamente dei cambiamenti. Quest’estate non verrà organizzata la manifestazione “A Trieste con l’Operetta”, che tanto successo ha avuto nella scorsa stagione, perché non è stata momentaneamente rifinanziato dalla regione. Si spera comunque possa essere ripreso al più presto. L’associazione parteciperà con un suo progetto ai bandi sulla Grande Guerra e riprenderà in autunno l’attività didattico-culturale sulla piccola lirica.

L’Associazione, sorta nel 1992 per volontà dalla Regione Friuli Venezia Giulia e con l’adesione del Comune e della Provincia di Trieste, annovera oggi tra i suoi soci - oltre alla Regione FVG - il Comune di Duino Aurisina, la Compagnia In Scena di Reggio Emilia, l’Associazione musicale “Aurora Ensamble” e il Circolo Culturale “Jaques Maritain”. Nel 2012 ha festeggiato vent’anni di ininterrotta attività, durante i quali si è affermata in ambito regionale, nazionale ed internazionale per il suo impegno per la valorizzazione e la divulgazione della piccola lirica, dello spettacolo musicale e del musical, a partire dalla consegna del “Premio Internazionale dell’Operetta” e del “Premio nazionale Sandro Massimini”, proseguendo con i cartelloni di successo dei “Pomeriggi Musicali” al Rossetti e “TriesteOperetta al Ridotto” del Verdi, con il riallestimento della mostra storica dell’operetta “Tu che m’hai preso il cuor”, i tanti concerti di fine anno al Rossetti e i Gala dell’operetta, l’iniziativa del 2013 “A Trieste con l’operetta”, 24 concerti al Caffè degli Specchi, gli allestimenti di Cin Ci Là e Ballo al Savoy, gli innumerevoli concerti a Trieste, in Regione e anche oltre confine, tra cui l’ultima produzione “Un calicetto con Suppè”.

La piccola lirica è sempre stata al centro dei programmi dell’associazione che però negli anni è stata affiancata da concerti e spettacoli che hanno affrontato la commedia musicale e il musical, in particolare a sottolineare la continuità musicale tra questi generi.

Leggi le Ultime Notizie >>>