Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 30 Novembre 2013

Bookmark and Share

"I giorni di Trieste": al Verdi si parla di irredentismo giuliano e del martirio di Oberdan

I Giorni di Trieste (locandina manifestazione)

Trieste (TS) - Proseguono gli incontri di “Lezioni di Storia”, promosse dal Comune di Trieste, ideate dagli Editori Laterza, realizzate con il sostegno di AcegasAps Società del Gruppo Hera e con la collaborazione de Il PICCOLO. Nove lezioni per il ciclo “I giorni di Trieste”, affidate ad alcuni tra i maggiori storici italiani e introdotte dai giornalisti Alessandro Mezzena Lona, Arianna Boria, Pietro Spirito, Fabio Amodeo, Claudio Ernè. Fino al 23 febbraio, anche in diretta streaming su www.retecivica.trieste.it/igiorniditrieste o su ilpiccolo.gelocal.it.

Il ciclo di lezioni su “I giorni di Trieste” vuole restituire ad un ampio pubblico la complessità della storia di Trieste attraverso temi che hanno segnato il passato della città e hanno delineato la sua identità storica e culturale, dall’antichità all’età contemporanea.
Prossimo appuntamento: domenica 1°dicembre, alle ore 11.00. Fabio Amodeo intridurrà Simona Colarizi, docente di Storia contemporanea all’Università di Roma La Sapienza, parlerà su "LA CITTÀ DELL’IRREDENTISMO-1882: l’impiccagione di Guglielmo Oberdan".

Il 20 dicembre 1882 Guglielmo Oberdan fu impiccato nel cortile interno della caserma di Trieste. Per gli austriaci era un traditore che aveva attentato alla vita dell’Imperatore; per gli italiani era un patriota ‘morto santamente per l'Italia’. Un eroe, dunque, un martire che indicava il compimento del Risorgimento nazionale nella Grande guerra del '15-'18, non a caso designata come la quarta guerra di indipendenza per Tra queste anche Trieste che aveva atteso con impazienza, secondo una interpretazione messa in discussione, la sua “redenzione”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>