Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 14 Novembre 2013

Bookmark and Share

Film Outlet: sabato 16 novembre maratona "Cinema & Rock" al Teatro Miela

"SEARCHING FOR SUGAR MAN" di Malik Bendjelloul

Trieste (TS) - Appuntamento extra nella programmazione di FILM OUTLET, rassegna cinematografica di film in lingua originale, seconde visioni e cult-movies organizzata da Bonawentura e La Cappella Underground al Teatro Miela, in collaborazione con l'associazione Casa del Cinema di Trieste.

Sabato 16 novembre sarà un sabato all'insegna del rock, a partire
dalle 18.30, seppur in maniera insolita: non un concerto, ma una
piccola maratona cinematografica con i migliori film sul tema usciti
quest'anno, per una miscela esplosiva ed emozionante. La rassegna è organizzata da La Cappella Underground e Bonawentura in collaborazione con Trieste Is Rock.

La biografia di un personaggio emblematico ed anticonformista
dell'underground italiano come Giovanni Lindo Ferretti, l'incredibile
storia del cantautore Sixto Rodriguez premiata con l'Oscar e la parata di stelle del firmamento rock che raccontano le vicissitudini di uno storico studio di registrazione degli States: un tris che presenta un quadro vitale e ricco di spunti, dal rapporto tra musica, politica e spiritualità ad una riflessione sulla fama e sull'industria musicale, e ancora al passaggio da analogico a digitale. Il tutto condito da ottima musica.

Si comincia alle ore 18.30 con "FEDELE ALLA LINEA" (Italia, 2013) di
Germano Maccioni, con protagonista Giovanni Lindo Ferretti. Un dialogo intimo tra le mura di casa che ripercorre un intero arco esistenziale: dall’Appennino alla Mongolia, attraversando il successo, la malattia e lo sgretolarsi di un’ideologia. Il ritorno a casa infine, tra i suoi monti, per riprendere le fila di una tradizione secolare. Sullo sfondo il suo ultimo ambizioso progetto, Saga.

Alle ore 20.00 arriva sullo schermo il documentario premio Oscar 2013 "SEARCHING FOR SUGAR MAN" (Svezia/GB, 2012) di Malik Bendjelloul. Sixto Rodriguez è un cantautore folk cresciuto nella Detroit degli anni ‘60. Nel 1969 viene scoperto in un club della città da Clarence Avant, produttore della Motown Records. Nel ‘70 e nel ‘71 escono i primi due album, che riscuotono ottime recensioni ma si dimostrano due clamorosi flop di vendita: l’etichetta abbandona Sixto che, deluso dall’insuccesso, lascia la chitarra e inizia a lavorare come operaio. Dopo quasi trent’ anni una telefonata dal Sudafrica cambia all’improvviso la sua vita. Sixto scopre che le sue canzoni sono state il simbolo della lotta all’Apartheid e che il suo nome è entrato nella storia della musica in quel lontano paese.

Alle ore 22.00 gran finale con "SOUND CITY" (USA, 2013) di Dave Grohl (frontman dei Foo Fighters e già batterista dei Nirvana). Sound City si trova a Van Nuys, in California, ed è uno studio di registrazione che ha chiuso ufficialmente lo scorso anno, dopo aver ospitato leggende della musica come Fleetwood Mac, Neil Young, Eric Clapton, Tom Petty, Nirvana. Dopo uno sguardo ai giorni di gloria dello studio, attraverso le interviste con molti degli artisti e dei tecnici che hanno lavorato al Sound City il discorso si sposta su come l'avvento della tecnologia per la registrazione in digitale abbia cambiato il music business ed abbia avuto un forte impatto sul modo di lavorare dei musicisti.


Organizzazione & Info:
Bonawentura - Teatro Miela
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3
tel 040 365119
www.miela.it
teatro@miela.it

La Cappella Underground
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3
tel 040 3220551
www.lacappellaundergroung.org
info@lacappellaunderground.org

Leggi le Ultime Notizie >>>