Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 02 Ottobre 2007

Bookmark and Share

Presentati in Provincia gli itinerari turistici di “Ape Giramondo” per la promozione del territorio

La provincia di Trieste (cartina)

Trieste (TS) - Promuovere il territorio della provincia di Trieste nel suo complesso, valorizzare le zone meno conosciute, ottimizzare l’occasione delle manifestazioni di maggiore successo sul territorio, migliorare la conoscenza della Provincia di Trieste, sostenere la promozione dei prodotti tipici dell’enogastronomia, favorire, a medio/lungo termine, l’indotto economico che lo sviluppo turistico sostenibile comporta: sono queste le parole d’ordine che sottendono al nuovo progetto di promozione territoriale realizzato dalla Provincia di Trieste, con l’ideazione e l’organizzazione di Ape Giramondo, società che sviluppa progetti e consulenze di turismo sostenibile.
Gli “Itinerari turistici per la promozione del territorio” nascono per intercettare l’interesse di quanti si trovano a Trieste in occasione di importanti eventi sportivi, culturali e ricreativi (la Barcolana, la Bavisela, il periodo pasquale e le festività del 25 aprile e del 1 maggio, il Trieste Film Festival), ma anche di cittadini di Trieste e del resto della regione vogliano approfondire la conoscenza del ricco entroterra triestino, su rotte che attraversano la natura, il gusto, la storia, la scienza.

Sono in tutto cinque gli itinerari turistici gratuiti tra mare e Carso realizzati nel territorio provinciale con l’ausilio di un mezzo di trasporto collettivo: 1. Borghi basiliche e frantoi, tra il centro storico di Muggia e il frantoio di San Dorligo della Valle; 2. Il Carso: mondo in superficie e mondo sotterraneo, con visita al giardino botanico “Carsiana”, la grotta Gigante e la Casa Carsiana dove sarà realizzata una degustazione di prodotti; 3. Guardando il golfo dall’alto: a passeggio sul sentiero Cobolli (“la Napoleonica”) con il tram di Opicina si raggiunge il sentiero per ammirare Trieste dall’altro, da qui i partecipanti saranno portati a Rupingrade e alla Casa Carsica che, anche in questo caso, ospiterà la degustazione; 4. La scienza da vicino, raggiunta Basovizza si visita il laboratorio di luce sincrotrone Elettra oppure l’Area Science Park per ripartire alla volta di San Lorenzo dove inizierà una passeggiata nella Riserva Naturale Regionale della Val Rosandra. Al termine, visita ad una struttura della ristorazione tipica del carso; 5. Viaggio nel tempo, dalla Rocca di Monrupino, a Rilke, alla via Gemina, raggiunto Monrupino si sale alla Rocca per visitarla ed ammirare il panorama, proseguendo poi per Sistiana si percorrerà il sentiero Rilke, con specifiche spiegazioni sulle caratteristiche della Riserva Naturale Regionale delle Falesie di Duino, della flora, fauna e geologia. A Malchina si visiterà una struttura della ristorazione tipica del carso (osmizza) con l’assaggio di prodotti dell’azienda.
Tutti gli itinerari turistici saranno condotti da guide certificate e in possesso del patentino, mentre quegli itinerari che richiedono una maggiore specificità (Carsiana, Grotta Gigante, laboratori dell’Area Science Park).saranno guidati da accompagnatori qualificati (professionisti, ricercatori, ...).

E proprio questi 5 itinerari saranno proposti in occasione della Barcolana, primo evento a cui sarà agganciato il progetto: tra la mattina e il pomeriggio di venerdì 12 e sabato 13 ottobre, infatti, gli interessati potranno approfittare di queste variegate proposte per andare alla scoperta delle ricchezze della provincia triestina. Gli itinerari saranno promossi presso gli alberghi, all’interno dello stand che la Provincia aprirà nel villaggio allestito sulle rive e nel kit che gli organizzatori forniscono agli iscritti alla regata.

L’offerta nelle giornate della Barcolana sarà cosi suddivisa:
venerdì 12 ottobre
- Il Carso: mondo in superficie e mondo sotterraneo
Visita guidata al Giardino Botanico “Carsiana” e visita alla Grotta Gigante. Prima del rientro sosta e degustazione di prodotti tipici.
Ritrovo: ore 9.00 davanti alla fontana, in Piazza Unità d’Italia
Durata del tour: 3 ore circa
- La scienza da vicino
Una visita guidata ad uno dei laboratori dell’Area Science Park e una passeggiata naturalistica nella Riserva Naturale della Val Rosandra. Prima del rientro sosta e degustazione di prodotti tipici.
Ritrovo: ore 14.00 davanti alla fontana, in Piazza Unità d’Italia
Durata del tour: 3 ore circa
- Viaggio nel tempo, dalla Rocca di Monrupino, a Rilke, alla via Gemina
Una visita guidata nel Carso triestino: dalla Rocca di Monrupino, al sentiero Rilke, una passeggiata spettacolare all’interno della Riserva Naturale delle Falesie di Duino. Sosta e degustazione di prodotti tipici.
Ritrovo: ore 14.00 davanti alla Stazione Centrale dei treni
Durata del tour: 3 ore circa
sabato 13 ottobre
- Borghi basiliche e frantoi
Una visita guidata a Muggia, per conoscere le caratteristiche della cittadina veneta e una visita ad un frantoio di San Dorligo della Valle, con degustazione finale.
Ritrovo: ore 9.00 davanti alla fontana, in Piazza Unità d’Italia;
Durata del tour: 3 ore circa.
- Guardando il golfo dall’alto: a passeggio sul sentiero Cobolli
Partendo dal centro di Trieste con il tram (se sarà possibile) o con il pullman, una passeggiata naturalistica lungo il sentiero Cobolli, osservando veduta del Carso triestinoTriste dall’alto. Seguirà una visita alla Casa Carsica di Rupingrande, con una degustazione di prodotti tipici.
Ritrovo: ore 14.00 in piazza G. Oberdan (stazione del tram);
Durata del tour: 3 ore circa.

Per maggiori informazioni: 348.7507866; www.triestetour.it; e-mail:info@triestetour.it.
Per partecipare e dare la propria adesione: 348.7507866.

Leggi le Ultime Notizie >>>