Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 26 Settembre 2013

Giovani "Giuliani nel Mondo" ricevuti oggi in Municipio

Foto Ufficio Stampa Comune di Trieste

Trieste (TS) - Un gruppo di 14 giovani appartenenti a famiglie di origine giuliana, istriana e dalmata, partecipanti al XVI stage formativo-culturale organizzato dall’Associazione Giuliani nel Mondo, è stato ricevuto stamane al Municipio di Trieste, accolti dal Vicesindaco Fabiana Martini nella storica Sala del Consiglio Comunale.

Provenienti dall’Argentina (che ha “inviato” quest’anno la “squadra” più numerosa, con ben sette partecipanti giunti da Buenos Aires, Cordoba, La Plata e Rosario) e poi da Canada, Cile, Brasile, Uruguay, Sud Africa e Australia, i ragazzi stanno conducendo, seguendo uno “schema” già sperimentato con successo negli anni scorsi, un percorso che li porterà, nell’arco di quindici giorni, a riscoprire i luoghi d’origine dei loro genitori e nonni, e nel contempo conoscere e approfondire la realtà odierna - economica, sociale, culturale, scientifica e istituzionale – di queste terre.

In tal senso, come ha spiegato in apertura il Presidente dei “Giuliani” Dario Locchi, che era accompagnato dal direttore Fabio Ziberna e dai componenti del direttivo Leonardo Gambo e Marco Toncelli, lo stage prevede una serie di interessanti visite, incontri ed escursioni, da quelle “classiche” ai musei, castelli e luoghi della “memoria storica” della nostra città (da Miramare a San Giusto, dalla Risiera alla Foiba di Basovizza, al Museo della Civiltà istriana-fiumana-dalmata) e ai centri scientifici come l’Area di Ricerca, fino alle visite alle località del “circondario giuliano”; da Muggia a Monfalcone e a Fogliano-Redipuglia, da Gorizia ad Aquileia e Grado fino a Rovigno e quindi a Venezia.

Il Presidente Locchi in particolare ha manifestato la viva soddisfazione dell’AGM per esser riuscita anche quest’anno, superando non lievi difficoltà economiche, a realizzare questa iniziativa che l’Associazione giudica la più importante in assoluto tra quelle svolte, proprio perché riguarda “il rapporto con le nuove generazioni nate nei Paesi dell’emigrazione, l’”insegnamento” della storia e delle “radici” più antiche ai ragazzi più giovani”.

Con un caloroso saluto, il Vicesindaco Martini ha formulato ai giovani il fervido benvenuto di una città – ha detto – “che portando molti segni, anche pesanti, della Storia, vuole oggi, come ai tempi della sua formazione quale città moderna, ribadire la sua vocazione al dialogo e all’apertura verso tutti i popoli.” “Siate dunque ambasciatori di Trieste, al ritorno nei vostri Paesi”, ha concluso la Martini augurando ai ragazzi il miglior successo di questa esperienza.

I quattordici partecipanti allo stage dell’AGM si tratterranno nella nostra regione fino a domenica 6 ottobre.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>