Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 17 Settembre 2013

Bookmark and Share

Grande successo per la mostra celebrativa dei 111 anni del tram di Opicina

Tram di Opicina

Trieste (TS) - Grande successo per la mostra "El tram de Opcina: i miei primi 111 anni" che celebra i 111 anni del Tram di Opicina allestita presso la Sala espositiva della Banca di Credito Cooperativo del Carso - Z.K.B. di via del Ricreatorio, 2 a Opicina (Trieste) e promossa dell'Associazione culturale Marino Simic in collaborazione con il Consorzio Centro in Via - Insieme a Opicina – Skupaj na Opcinah, il Comune di Trieste - Assessorato allo Sviluppo ed Attività Economiche e Fondi Comunitari e la II Circoscrizione Altopiano Est. Considerata la grandissima affluenza di pubblico, (sono stati già oltre 2000 i visitatori in soli 10 giorni di apertura, 800 dei quali hanno firmato il libro presenze), la Direzione dell'istituto ha gentilmente concesso un'ulteriore proroga.

L'esposizione sarà dunque visitabile fino al 29 settembre durante l'orario di apertura della banca con ingresso libero.

La mostra si propone di sensibilizzare la cittadinanza sul valore storico e culturale dell'amatissimo Tram de Opcina, che dal 2008 è stato dichiarato, assieme alle stazioni di partenza e arrivo e all'intera linea, di interesse nazionale e tutelato dal Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Friuli Venezia Giulia.

In esposizione materiale bidimesionale, tridimensionale e quadridimensionale composto in particolare da svariate centinaia di fotografie e cartoline dal 1902 ai giorni nostri e documenti antichi e attuali (come quello attestante il vincolo ministariale datato 12 settembre 2008 con il quale viene notificato l'interesse culturale del Tram e che la stazione di partenza e quella di arrivo, il percorso dei binari e il materiale rotabile della Tranvia Trieste-Opicina vengono definitivamente sottoposti ai dettami delle disposizioni del Decreto legislativo 42 del 22 gennaio 2004 recante il "Codice per i beni culturali ed il paesaggio ai sensi dell'art. 10 della legge 137 del 6 luglio 2002".

In visione al pubblico pure un'intera cabina del conducente, dalla paretina verticale alla punta comperendente il cosidetto controller (zona comandi), un sedile (panca in legno) e una porta nonché alcuni manichini in divisa invernale ed estiva del guidatore o manovratore. Completano la sezione dedicata alla meccanica varie bronzine, corone, cavi della linea tranviaria e parti meccaniche del tram. In bacheca si potranno ammirare la medaglistica commemorativa e numerosi documenti inerenti la storia del mezzo di locomozione più amato dai triestini tanto da entrare a far parte della canzone popolare. Alle pareti, alcuni quadri aventi per tematica il tram. In visione continua ci saranno infine alcuni audiovisivi sulla storia del tram e il rapporto con la città.

La mostra si potrà visitare dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00 e la domenica dalle 10.00 alle 12.00. Sabato chiuso.

L'evento è stato reso possibile grazie alla collaborazione con il Museo ferroviario di Campo Marzio che ha fornito gran parte del materiale esposto, con l'Associazione Culturale di Banne, il Prosvetni Dom, con alcuni soci della stessa Associazione Culturale Marino Simic e con singoli cittadini che si sono resi disponibili al prestito materiale e hanno fornito il restante materiale.

Alla mostra è stato abbinato un premio per le vetrine a tema più belle. La vetrina più bella verrà premiata con un'opera del pittore Fulvio Cazzador. Secondo premio, un'incisione dell'artista Barbara Blasco. La vetrina giudicata più tecnica si aggiudicherà un'opera dello scultore Paolo Hrovatin e la seconda classificata un quadro del pittore Luciano Plehan. I premi rimarranno in esposizione presso la sala espositiva della ZKB di via del Ricreatorio 2 fino al termine della mostra.

Questo l'elenco delle vetrine premiate, che si potranno ammirare fino al termine della mostra:


1° premio La vetrina più bella. Artista Fulvio Cazzador Vincitore SAINT HONORE

2° premio. La vetrina più bella. Artista Barbara Blasco. Vincitore A.C.S. Circolo Trieste


1° premio. La vetrina più tecnica. Artista Paolo Hrovatin Vincitore VERDEMENTA

2° premio. La vetrina più tecnica. Artista Luciano Plehan. Vincitore COBEZ.


INFO/FONTE: Consorzio Centro in Via - Insieme a Opicina – Skupaj na Opcinah

Leggi le Ultime Notizie >>>