Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 09 Agosto 2013

Bookmark and Share

Fondo di 990.000 euro per assunzioni e interventi a favore di lavoratori disabili

Provincia di Trieste - logo

Trieste (TS) - L’Assessore alle Politiche Attive del Lavoro e Collocamento Mirato, Adele Pino, ha presentato oggi i contenuti del nuovo avviso pubblico che prevede incentivi per le assunzioni e gli interventi a favore dei lavoratori disabili. Per l’anno 2013 la Provincia di Trieste ha stanziato 990.000 euro cifra destinata sia ai datori di lavoro obbligati all’assunzione di lavoratori disabili, ossia le aziende con più di 15 dipendenti, sia ai datori non soggetti agli obblighi occupazionali (a norma della Legge 68/1999).

“L’intervento – ha detto Adele Pino – fa parte di una serie di azioni che in una generale situazione di crisi come la attuale, presta particolare attenzione ai lavoratori più svantaggiati come quelli con problematiche legate alla disabilità” Le aree di intervento sono due. “La prima – ha spiegato l’assessore - è costituita dagli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato o determinato, full-time o part-time, da parte di datori di lavoro non obbligati. La seconda area di intervento è costituita dagli incentivi per gli interventi da parte di datori di lavoro obbligati e non obbligati”.

Rientrano in questa casistica le attività di tutoraggio, con tutor interno od esterno all’azienda, gli interventi logistico-strutturali, come la rimozione di barriere architettoniche o l’acquisto di macchinari specifici volti anche ad incoraggiare esperimenti di telelavoro, le iniziative finalizzate a favorire la mobilità e gli spostamenti per raggiungere il luogo di lavoro del personale disabile, le iniziative, quali baby-sitting, baby-parking, colonie estive etc., a supporto dei dipendenti disabili in difficoltà a conciliare gli orari di lavoro con la cura familiare. I contributi hanno effetto retroattivo e possono essere richiesti anche per le assunzioni e gli interventi già effettuati a partire dal 1° gennaio 2013.

Le domande presentate nel 2011 sono state 78 e le domande presentate nel 2012 sono state 53.Inoltre, dal monitoraggio delle assunzioni delle persone iscritte al collocamento mirato si rileva un buon incremento degli inserimenti lavorativi in concomitanza con l'apertura del suddetto Bando.

Possono presentare la domanda di contributo oltre che i datori di lavoro privati, anche le organizzazioni di volontariato, le cooperative sociali e loro consorzi purché regolarmente iscritte nei relativi Registri o Albi di categoria.
L’Avviso e la documentazione possono essere scaricati dal sito web istituzionale della Provincia di Trieste www.provincia.trieste.it, sezione lavoro e orientamento.

La domanda può essere presentata fino al 15 novembre 2013 a mano o con raccomandata A/R all’Ufficio Protocollo della Provincia di Trieste – Piazza Vittorio Veneto, 4 – 34132 Trieste oppure inoltrata via PEC – posta elettronica certificata all’indirizzo provincia.trieste@certgov.fvg.it

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere al
Centro per l’Impiego – Ufficio Collocamento Mirato
Scala dei Cappuccini, 1 – 34131 Trieste
Telefono 040 369104/369795/369685 (digitare poi 33240/33241/33243)
E-mail colloc.obbligatorio@provincia.trieste.it


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>