Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 03 Luglio 2013

Bookmark and Share

Incontro fra Comune e dirigenti scolastici degli istituti comprensivi statali

L'assessore comunale Antonella Grim

Trieste (TS) - L’Area Educazione, Università e Ricerca del Comune di Trieste ha convocato presso la sede della Fondazione CRTrieste, l’annuale appuntamento con i dirigenti degli istituti comprensivi statali.
All’incontro hanno partecipato l’assessore all’ Educazione, Scuola, Università e Ricerca Antonella Grim, in qualità di “padrona di casa”, nonché gli assessori comunali al Demanio, Patrimonio, Lavori Pubblici Andrea Dapretto e alle Politiche Sociali Laura Famulari. I temi trattati ed espressamente previsti dal documento di indirizzo, sono infatti le progettualità educative, il tema dell’edilizia scolastica e il disagio giovanile. Anche l’Ufficio Scolastico Generale ha partecipato con il suo rappresentante provinciale , la dottssa Moratto.

La riunione sancisce in forma plenaria quanto previsto nel Protocollo d’Intesa tra Comune e Istituti scolastici statali, nato nel 2007 per rafforzare le relazioni tra i due soggetti titolari sul territorio della formazione, a vantaggio della qualità delle progettualità, dei ragazzi e degli studenti.

“Continua il proficuo rapporto di collaborazione con le istituzioni scolastiche del nostro territorio – sostiene l’assessore Dapretto - la scuola deve tornare ad essere al centro delle politiche nazionali e anche le istituzioni locali sono chiamate a porre al centro dell’agenda politica locale queste tematiche, soprattutto l’edilizia scolastica, in una città come la nostra dove l’indice di vetustà degli edifici scolastici è altissimo e scontiamo un ritardo gravissimo nelle pianificazioni nazionali e regionali. “Non nascondo altresì – continua l’assessore Grim – la preoccupazione rispetto ai vincoli posti dal patto di stabilità sul versante della spesa corrente e d’investimento riferita alla scuola: sarebbe davvero necessario arrivare ad un trasferimento di risorse congrue, partendo dalla definizione degli standard e dei livelli delle prestazioni, elaborando un quadro normativo che equipari le regole per la spesa e le assunzioni di personale delle scuole dei comuni a quelle relative alle scuole statali, quantificando l’organico in rapporto alle sezioni e al numero degli iscritti.”

L’ordine del giorno dell’incontro ha riguardato la sintesi dei lavori effettuati dai singoli tavoli tecnici nell’anno scolastico in corso e la programmazione per il prossimo, che vedrà l’area Educazione impegnata principalmente sul fronte dell’educazione ambientale e della costituzione del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, in collaborazione con l’Unicef.

Molto importante – come sottolineato dall’assessore Famulari – la preziosa rete di collaborazione tra le scuole, i servizi educativi e sociali e l’Ass n.1 Triestina. A questo proposito, rilevanti e continui gli interventi nel campo dell’integrazione, dell’abbandono scolastico e dell’attenzione, con percorsi di formazione ad hoc, verso i disturbi specifici dell’apprendimento e i bisogni educativi speciali.
Altro tema di dibattito è stato quindi l’aggiornamento riguardo agli interventi sugli edifici scolastici, alla luce dei vincoli dettati dal Patto di Stabilità.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>