Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 16 Giugno 2013

Rinnovate la cariche del Comitato di Coordinamento del Carnevale di Trieste

Roberto de Gioia

Trieste (TS) - Si è svolta nei giorni scorsi a Trieste l'Assemblea del Comitato di Coordinamento del Carnevale di Trieste che ha provveduto alle votazioni per il rinnovo delle cariche per il prossimo triennio. E' stato riconfermato Presidente Roberto de Gioia, Vicepresidente è stato eletto Paolo Zini, Segretario Giorgio Giassetti e Tesoriere Massimo Muccio che, assieme a Maria Castellano (Barcola), Alessandro Tramarin (Barriera Vecchia), Paride Ruggero (Borgo San Sergio), Barbara Crapaz (Chiarbola), Edy Sabba (Cologna), Giorgio Sperti (Melara), Dorotea Bottino (Roiano), Annamaria Mozzi (San Giovanni), Mario Debernadi (Servola), Paola Koren (Valmaura), compongono il Consiglio Direttivo in carica fino al 2015.

“Ci attendono ora due grande sfide – ha commentato all'atto della nomina il riconfermato Presidente, Roberto de Gioia: l'organizzazione del Carnevale Europeo 2014, che Trieste ospiterà dal 13 al 16 febbraio 2014 e l'edizione del 25esimo Anniversario del Corso Mascherato che avrà luogo nel 2016”. Sarà infatti Trieste a ospitare nel 2014 il Carnevale Europeo, prestigiosa manifestazione che si svolge ogni anno in una diversa città europea e richiama a ogni edizione migliaia di persone, vedendo la partecipazione di bande mascherate, le cosiddette le Guggen Band, da tutta Europa.

Una gustosa anteprima si è già avuta il 7 aprile scorso con il recupero del 22° Corso Mascherato seguito da decine di migliaia di persone. Grazie alle folte rappresentanze di maschere e carri del Carnevale di Muggia e del Carnevale Carsico e della GüggenBand Muja, che porta la tradizione, lo spirito e l'allegria del Carnevale Muggesano in tutto il mondo è stata una gustosa anticipazione del clima che Trieste vivrà nel febbraio prossimo. de Gioia è atteso da altri tre anni di impegno alla guida del Comitato del Carnevale di Trieste, realtà in continua ascesa dopo i timidi esordi e che oggi movimenta decine di migliaia di persone. “Dopo oltre vent'anni avrei voluto lasciare spazio ad un nuovo Presidente, con nuove idee più fresche e innovative, ma il senso di responsabilità di fronte a queste importanti scadenze – conclude de Gioia - mi ha suggerito di rimanere in sella ancora per un triennio, in attesa di trovare una figura in grado di portare nuova linfa ad un Carnevale ricco di potenzialità ancora per certi versi inespresse. Ci sono tutti gli ingredienti per farlo assurgere ad evento internazionale, ma questo impone prima di tutto un cambio di mentalità. Siamo nati per dare una risposta di carattere sociale e ci siamo affidati principalmente al volontariato e alle Istituzioni, che invero hanno sempre risposto. Ma ora che gli Enti Pubblici hanno ancora maggiori difficoltà bisogna affidarsi al privato, alla sua logica imprenditoriale. Ecco perché credo sia giusto affidarsi a qualcuno che vanti professionalità, capacità ed esperienza tali da poter garantire un futuro a questo evento”.

Leggi le Ultime Notizie >>>