Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 18 Maggio 2013

Bookmark and Share

Al Museo del Mare si parla di Marina, arte e telecomunicazioni

Civico Museo del Mare - interni

Trieste (TS) - Nuovo appuntamento con i Lunedì Marinari del Civico Museo del Mare, lunedì 20 maggio alle ore 18.00, nella Sala dei Portolani del Museo, in Via di Campo Marzio 5:“LA MARINA DALL’ARTE ALLE TELECOMUNICAZIONI”, presentazione dei volumi: "Alfa Alfa, Zulu Zulu, per una storia delle telecomunicazioni della Marina Militare"; "La Pittura di Marina Italiana, dal XV secolo ad oggi". Intervento dell’autore Ammiraglio Salvatore Grillo.

"Alfa, alfa" è il segnale che viene dato a una nave in avvicinamento "Nave sconosciuta, identificatevi"; mentre la segnalazione in codice "Zulu, Zulu" sta ad indicare la chiamata al semaforo da una nave mercantile che vuole farsi identificare "Ho traffico per voi".
Se non fosse per il libro dell'Ammiraglio Salvatore Grillo, una profano non avrebbe saputo nulla del mondo dei semafori e delle telecomunicazioni della Marina Militare, mettendo nello stesso calderone torri saraceni, fari, e semafori. Grillo, ripercorrendo le tappe della propria carriera, descrive la storia conclusa del mondo delle stazioni semaforiche  e delle comunicazioni classiche, sostituito oramai dalle nuove tecnologie. L'Ammiraglio con un sapiente dosaggio di informazioni storiche e tecniche, vicende di vita quotidiana, riflessioni personali e storie di uomini, riesce a farci penetrare nella storia della telegrafia (dal greco scrittura a distanza) che si perde nella notte dei tempi.

Fino al XVII secolo i sistemi usati erano ottici e acustici, andavano dal fuoco durante la notte o dal fumo o specchi riflettenti di giorno. La velocità della trasmissione delle notizie era, quindi, molto lenta. Un gran balzo in avanti fu fatto nel XVII secolo con il telegrafo ottico ideato dal francese Claude Chappe, con il quale si potevano trasmettere ben 8500 parole. L'invenzione della corrente elettrica, della pila di Alessandro Volta  e gli studi di André Marie Ampère rivoluzionarono l'antico sistema della telegrafia. A Samuel Morse si deve la realizzazione del telegrafo elettrico su filo che costituì un ulteriore progresso. Gli studi sul comportamento delle onde elettromagnetiche portarono alla propagazione dei segnali elettromagnetici attraverso l'etere (telegrafia senza fili), fino alla geniale invenzione di Guglielmo Marconi che riuscì ad inviare segnali radioelettrici a distanze notevoli rivoluzionando  totalmente la tecnica della trasmissione a distanza.

Le tappe della carriera professionale si alternano con episodi di vita che mettono in risalto l'umanità di Salvatore Grillo. Si descrivono i primi anni di addestramento e di formazione professionale per la carriera del semaforista, la rigida disciplina, il rancio, le libere uscite, le esercitazioni, lo studio e tutto l'impegno necessario per raggiungere la meta finale.


Il libro di pittura si deve principalmente all'appassionata opera svolta dall'Ammiraglio Salvatore Grillo in qualità di padre fondatore dell'Associazione Pittori di Marina, organizzatore, a suo tempo, di varie rassegne sul tema specifico, e a quella dell'Ammiraglio Paolo Bembo, da decenni cultore entusiasta della materia, autore di alcuni libri su Claudus e curatore di gran parte del catalogo. Si tratta del primo tentativo in Italia, successivo al Secondo Conflitto Mondiale, di parlare in maniera organica di Pittura di Marina, richiamandone l'utilità e anche la magia. Questo libro costituisce una sorta di guida a una mostra virtuale, in cui si parla di Pittura di Marina a tutto campo per dimostrarne la perdurante attualità e l'indiscutibile fascino. Rappresenta un'opera completa e permette un excursus che, ricordando le origini di quest'Arte, ne ripercorre lo sviluppo in Italia, per arrivare fino alla contemporaneità, trattando sia i pittori del passato, sia quelli contemporanei, a dimostrazione di come il settore non sia desueto, ma conservi una sua importante e incantevole vitalità.

Evento in in collaborazione con:Associazione di volontariato CITTAVIVA, PROMOTRIESTE; Associazione Nazionale Marinai d'Italia.

Ingresso gratuito sino al limite dei posti disponibili.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>