Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 13 Marzo 2013

L'AuditoriumArte del Parco della Musica di Roma ospita la mostra su Tina Modotti di Cinemazero

Locandina mostra "Tina Modotti" a Roma

Roma (--) - Giovedì 14 marzo alle 18.00 si inaugura nella prestigiosa sede dell’AuditoriumArte Parco della Musica di Roma la mostra Tina Modotti, Fotografa prodotta da Cinemazero e presentata dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Contrasto

Inaugura giovedì 14 marzo alle 18, all’AuditoriumArte - Parco della Musica di Roma, la mostra Tina Modotti, Fotografa, prodotta da Cinemazero e presentata dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Contrasto. La sede è il prestigioso complesso multifunzionale progettato da Renzo Piano e il partner della manifestazione, Contrasto - progetti per la fotografia, è una realtà unica nel mondo dell'immagine, un punto di riferimento per la fotografia di qualità nonché rappresentante della celebre Magnum Photos fondata Robert Capa e Henri Cartier-Bresson.

Il lavoro di tutela dei fondi Pasolini, Modotti e Bachmann che compongono l’Archivio fotografico di Cinemazero dimostra una volta di più l’importanza della conservazione di questo patrimonio che da anni Cinemazero promuove, trovando riscontro in riconoscimenti di questa caratura. Oltre alle fotografie, l’esposizione è arricchita da spezzoni del film muto degli anni ’20 che l’ha vista protagonista, "The Tiger’s Coat" e da un’altra produzione Cinemazero: il documentario "Tinissima: il dogma e la passione", di Laura Martinez Diaz, che dopo essere stato presentato in numerose piazze internazionali è stato recentemente premiato con ottimi risultati di audience nel passaggio tv sul canale messicano Canal 22, avvenuto in occasione dell’anniversario della sua morte.

L’emittente culturale ha reso omaggio a Tina Modotti con la messa in onda di "Tinissima" riconoscendo la capacità di quest’opera di raccontare anche momenti meno conosciuti della parabola artistica e umana della fotografa friulana, ricostruita grazie al ruolo di produttore svolto da Cinemazero nell’elaborazione del documentario e al pregio delle fotografie della Modotti di sua proprietà, utilizzate nel film della Diaz.
La mostra romana – composta da sessanta immagini, tra le più importanti ed evocative del percorso umano, politico e artistico di Tina Modotti – sarà visitabile fino al 7 aprile.


INFO/FONTE: Cinemazero / Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>