Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Alla Biblioteca statale Isontina le fotografie di Mauro Mikulin
Gorizia
Dal 14/11/19
al 29/11/19
La locandine
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
OMAGGIO AL “RINASCIMENTO DI PORDENONE” IN MUSICA, NEL TEMPO DI LEONARDO E ISABELLA D’ESTE
Museo civico d'arte Palazzo Ricchieri
Pordenone
Il 09/11/19
Barocco_Europeo_Contrarco Consort

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 06 Gennaio 2013

Bookmark and Share

Lunedì dello Schmidl: nel nome di Verdi il primo appuntamento del 2013

Palazzo Gopcevich

Trieste (TS) - È nel nome dell’«Aida» verdiana il primo appuntamento del 2013 con i “Lunedì dello Schmidl”, in programma a Trieste lunedì 7 gennaio, con inizio alle 17.30, nella sala “Bobi Bazlen” al piano terra di Palazzo Gopcevich (via Rossini 4).

«Aida Tebaldi - Aida Callas: tradizioni e innovazioni interpretative» è il titolo della conversazione con ascolti e proiezioni di cui sarà protagonista Vincenzo Ramon Bisogni, in un itinerario di canto, curiosità, testimonianze mirate al confronto di due ben diversificati approcci a uno stesso personaggio, da parte delle due voci di soprano maggiormente apprezzate nel '900, da valutare proprio in ragione della loro accentuata antiteticità. Affidata alla rigorosa competenza ed alla vivace comunicativa di Vincenzo Ramon Bisogni (autore, tra l’altro, di una fondamentale biografia tebaldiana), l’incontro ruoterà dunque sul confronto tra tradizione e innovazioni nel personaggio di Aida, in uno stimolante gioco di inattese angolazioni interpretative.

Ufficiale apertura della celebrazioni del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” per il secondo centenario della nascita di Giuseppe Verdi, l’iniziativa si colloca nell’ambito delle manifestazioni che ruotano attorno alla mostra «Celeste Aida», visitabile presso la Sala “Attilio Selva” di Palazzo Gopcevich tutti i giorni dalle 9 alle 19 ad ingresso libero.

Dedicata alle fortune triestine di «Aida», a partire dalla première del 1873, diretta da Franco Faccio, poco dopo le prime del Cairo (1871) e di Milano (1872), la mostra è un’occasione per evidenziare, anche in chiave musicale, i rapporti di Trieste con l’Egitto e la partecipazione triestina all’impresa del Canale di Suez. In esposizione manifesti, locandine, programmi, documenti e fotografie delle decine di allestimenti di «Aida» andati in scena a Trieste dal 1873 ad oggi, accanto al carteggio Verdi-Faccio in occasione delle prima triestina dell’opera, costumi teatrali e preziosi gioielli di scena.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Info-contatti: tel. 040 675 4068 www.triestecultura.it.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>