Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 12 Dicembre 2012

Bookmark and Share

Convegno sul "patrimonio culturale in rete" all'auditorium del Museo Revoltella

Civico Museo Revoltella (www.museorevoltella.it)

Trieste (TS) - Musei, archivi e biblioteche possono lavorare insieme? E la rete può favorire un processo di integrazione dei dati? Chi potrà beneficiarne?
A queste domande vuole offrire delle risposte il primo convegno organizzato a Trieste dal neo costituito MAB del Friuli Venezia Giulia per venerdì 14 dicembre.

MAB è l’acronimo con cui l’AIB, Associazione Italiana Biblioteche, l’ANAI, Associazione Nazionale Archivistica Italiana e ICOM Italia (International Council of Museum – Comitato Nazionale Italiano) hanno dato vita a un coordinamento permanente per esplorare le prospettive di convergenza tra i mestieri e gli istituti in cui operano i professionisti degli archivi, delle biblioteche e dei musei.

Nel luglio di quest’anno è nato MAB-Friuli Venezia Giulia, ha iniziato le attività con una collaborazione con l’Università degli Studi e con il Comune di Trieste, per promuovere congiuntamente iniziative che vanno dalla ricerca alle manifestazioni culturali, dall’organizzazione di visite di studio e stage didattici all’attuazione di progetti per i beni culturali e museali.

Il convegno “Il patrimonio culturale in rete” di venerdì 14 dicembre è il primo atto di questa collaborazione, il cui tema è stato scelto perché le tecnologie della Rete facilitano sia il dialogo tra i professionisti della cultura, sia la disseminazione e lo sviluppo della conoscenza.

Gli spunti di riflessione toccano temi diversi: le nuove tecnologie applicate alla conoscenza del patrimonio culturale in Rete e la conseguente esigenza di ridefinire costantemente il ruolo e la professionalità degli operatori della cultura, le ricadute in ambito giuridico di questo nuovo modo di comunicare il sapere e alcune esperienze di condivisione digitale già in atto nel nostro territorio regionale.


-----------------------



"IL PATRIMONIO CULTURALE IN RETE"

PROGRAMMA

9.00 Registrazioni

9.30 Saluti delle autorità
Roberto Cosolini, Sindaco di Trieste
Francesco Peroni Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Trieste
Luca Baldin Segretario nazionale ICOM (International Council of Museum) Italia
Marco Carassi Presidente nazionale ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana)
Enrica Manenti Vicepresidente nazionale AIB (Associazione Italiana Biblioteche)
Grazia Tatò Coordinatore MAB Friuli Venezia Giulia (Musei Archivi Biblioteche)

10.30 I portali tematici come strumento di divulgazione del patrimonio archivistico
Mauro Tosti Croce Dirigente del Servizio 3. Studi e ricerca della Direzione generale degli Archivi

11.00 Essere “smart” e “social”: Portali e App MAB
Marco Ranieri DM PA Solutions

11.30 Metadati e open data: nuovi paradigmi per vecchie professioni
Maurizio Messina Direttore della Biblioteca Marciana e della Biblioteca Statale “Stelio Crise”
Giovanni Bergamin Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

12.00 Molte domande e poche risposte dalla prima indagine sui siti web dell’Amministrazione archivistica
Antonella Mulé Responsabile del Portale degli Archivi d’Impresa nell’ambito del Servizio Archivistico Nazionale

12.30 Proprietà intellettuale e portali della libertà
Roberto Caso Professore di diritto privato comparato presso l’Università degli Studi di Trento

13.00 Pausa pranzo
Esperienze regionali

15.00 Contaminazioni / Ibridi: archivi e cataloghi on-line modificati
Raffaella Canci Sistema delle Mediateche regionali del Friuli Venezia Giulia, Associazione Quarantasettezeroquattro

15.30 Archivi aperti e sapere diffuso: l’esperienza dell’Università degli Studi di Trieste
Stefania Arabito, Mauro Rossi Università degli Studi di Trieste

16.00 Musei Archivi Biblioteche: Comune di Trieste, un esempio concreto di catalogo condiviso
Claudia Morgan, Paola Ugolini Comune di Trieste

16.30 AGCTs: citazioni on-line
Barbara Bigi Archivio generale del Comune di Trieste

17.00 Dibattito

Leggi le Ultime Notizie >>>