Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 12 Dicembre 2012

L'Armonia: weekend ricco di spettacoli al Miela per il 20° Festival internazionale Ave Ninchi

TEATRO INSIEME SARZANO, "I pettegolezzi delle donne"

Trieste (TS) - Fine settimana ricco di spettacoli per il “20° Festival Internazionale Ave Ninchi Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell’Istria” organizzato e promosso dall’Associazione L’ARMONIA.

Venerdì 14 dicembre 2012 doppio appuntamento al Teatro Miela di Trieste. Alle ore 10.10 per la Rassegna TEATRINO (XII edizione) sarà protagonista lo spettacolo "DOVE TI BUTTO?" sull’importanza della raccolta differenziata, presentato dalla Compagnia TEATROBàNDUS di Trieste, dedicato ai bambini “grandi” della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, l’ingresso è gratuita su prenotazione. Lo spettacolo, scelto dalla Banca Nazionale del Lavoro per la sua Campagna TELETHON, spiega a bambini e ragazzi i perché della raccolta differenziata attraverso diverse scenette divertenti ed educative che raccontano dove vanno gettati gli oggetti in base al materiale di cui sono fatti. Saranno dei topolini, dei principi, delle principesse , dei burattini, dei maghi e altri personaggi delle fiabe a raccontare i vantaggi per l’ambiente, e per tutti noi, della raccolta differenziata. Lo spettacolo, molto colorato, vede in scena tanti personaggi, nati dalla fantasia e tratti dal mondo delle fiabe, che si trovano al centro di varie scenette buffe, e che ci raccontano come il riciclo, e quindi il rispetto per l’ambiente, è ben più che una buona abitudine e serve davvero a migliorare la nostra qualità della vita nel presente e nel futuro.
Mentre la sera alle ore 20.30, andrà in scena il Gruppo PROPOSTE TEATRALI con "MA…CHI TE SON TI?" divertente commedia in dialetto triestino di Letizia Nicotera e Luciano Volpi, da un’idea di Aldo De Benedetti, regia di Luciano Volpi. Attenti a voi signori mariti! Il perfido destino è dietro l'angolo pronto a farvi lo sgambetto. Cosa fareste ad esempio se un giorno, ritornando a casa, vostra moglie vi mettesse alla porta e vi trattasse improvvisamente come un intruso? Questo è quello che succede a Paolo che si chiede se quella di sua moglie Luisa sia un'improvvisa ed imprevista perdita di memoria o l'infausto inizio di una vera e propria malattia mentale. Non gli rimane che rivolgersi ad uno psichiatra. La faccenda però si complica quando Luisa pare confondere il medico con il marito e soprattutto quando il medico afferma che bisogna assecondare ogni desiderio della malata.
Il Gruppo Proposte Teatrali nasce a Trieste nel 1997 e dal 1999 entra stabilmente nei cartelloni de L'Armonia ottenendo numerosi premi e riconoscimenti confermati , in questi anni, nelle partecipazioni alle rassegna nazionale Proscenio Agettante.

Sabato 15 dicembre 2012, alle ore 20.30, sempre al Teatro MIELA, spetterà alla Compagnia TEATRO INSIEME SARZANO (Rovigo) l’allestimento dell’ormai tradizionale commedia goldoniana che non può mancare al Festival, la scelta è andata su "I PETTEGOLEZZI DELLE DONNE", commedia in tre atti di Carlo Goldoni, regia di Roberto Pinato.
La vicenda in breve: Nella Venezia della metà del '700, Checchina, figlia di Paron Toni, è in attesa di scambiare la promessa di matrimonio col suo novizzo Beppo, circondata da nobili altezzose e da un modesto parentado. L'atmosfera gioiosa è funestata dalle differenze sociali degli invitati che ben presto abbandoneranno rabbiosamente la festa, lasciando i due "novizzi" in compagnia di Paron Toni e del suo compare Pantalone.
Il Teatro insieme di Sarzano (RO), nato nel 1990, predilige l'uso del dialetto veneto e lega la sua crescita artistica alla partecipazione a numerose ed importanti rassegne tra le quali il Schiofestivaldagno e il Festival nazionale d'arte drammatica di Pesaro nei qualiottiene premi e riconoscimenti.

Domenica 16 dicembre 2012, alle ore 17.30, sarà la volta della Compagnia Teatrale LA GOLDONIANA (San Stino di Livenza - VE) con "SE NOI XE MATI NO LI VOLEMO" commedia in tre atti di Gino Rocca, regia di Gianni Visentin.
L'opera, caposaldo del Teatro veneto e andata per la prima volta in scena nel 1926, presenta il caratteraccio di Bortolo Cioci che si scontra con tutti gli altri personaggi portatori di una serie di motivazioni personali disvelate progressivamente dall'arrivo di Momi Tamberlan, di un amministratore e di un avvocato.
LA GOLDONIANA di San Stino di Livenza (VE) è nata nel 1969 con il proposito di dedicare la sua attività alle opere di Carlo Goldoni, ma nel tempo ha portato sulle scene anche le commedie di altri illustri autori veneti tra i quali Giacinto Gallina e Gino Rocca. A fianco del repertorio teatrale vero e proprio, la Compagnia rivolge la sua attenzione alla Poesia veneta con recitals di liriche di Giacomo Noventa, Biagio Marin e del conterraneo Romano Pascutto.

Domenica dopo lo spettacolo seguirà la cerimonia di consegna del Premio Ave Ninchi 2012 ed un brindisi ai 20 anni del Festival offerto dalla Cesarini Sforza.

Il biglietto d’ingresso unico è stato fissato al prezzo popolare di euro 5,00. Chi avrà già assistito a 2 spettacoli a pagamento potrà acquistare (presentando i tagliandi di ingresso alla cassa) i biglietti per gli spettacoli successivi al prezzo cortesia di 1,00 euro

Il “20° Festival Internazionale AVE NINCHI” si svolge con il Contributo ed il Patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Duino Aurisina e con il Patrocinio del Comune di Trieste e della Provincia di Trieste.


INFO/FONTE: L'ARMONIA - UFFICIO STAMPA

Leggi le Ultime Notizie >>>