Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 14 Novembre 2012

“Come un racconto”: si apre la mostra storica dei "libri d'artista" degli anni '70

Libri d’artista anni Settanta

Udine (UD) - Prosegue “Come un racconto”, manifestazione ideata e organizzata dal Comitato DARS e dedicata a Isabella Deganis, che fino al 7 dicembre fa di Udine la “capitale del libro d’artista”.

Inaugura infatti giovedì 15 novembre, alle ore 18.00, a Palazzo Bartolini, sede della Biblioteca Civica “V.Joppi”, un’esposizione storica di grande interesse dedicata ai “Libri d’artista anni Settanta”. La mostra, a cura di Cristina Burelli della Libreria Martincigh di Udine, narra attraverso le opere esposte il “periodo d’oro” di quest’arte, gli anni 70.

Proprio nel 1972, infatti, una sezione della Biennale di Venezia fu interamente dedicata ai libri d’artista. Da quella Biennale del passato provengono “Astrazione” di Claudio Parmiggiani, del 1968, “CrossS,Words” di Mario Diacono e “In principio erat” di Ketty La Rocca, del 1971. Insieme agli altri libri d’artista in esposizione, queste opere vogliono essere insieme “il proprio testo e il proprio contesto”, scrive Daniela Palazzoli, curatrice di quella lontana Biennale del 1972.

L’esposizione dedicata ai libri d’artista anni 70, aperta fino al 1 dicembre, è la terza e ultima mostra di “Come un racconto”: al Teatro Comunale Palamostre sono infatti visionabili fino al 7 dicembre le opere della “Prima Rassegna nazionale biennale del Libro d’Artista” insieme ai “Libri Materici” degli studenti del Liceo Artistico Sello, mentre alla Casa della Confraternita del Castello di Udine, fino al 2 dicembre, è in corso la mostra “Sottovoce. Opere di Isabella Deganis”.

Per il programma completo della manifestazione consultare il sito del DARS www.dars-udine.it.


La manifestazione è resa possibile grazie alla collaborazione, il sostegno e il patrocinio del Comune di Udine, Assessorato alla Cultura, dei Musei Civici, della Biblioteca Civica, al contributo della Fondazione CRUP e della Banca di Udine Credito Cooperativo, al patrocinio della Provincia di Udine, alla partecipazione di agenzie culturali cittadine private come il C.E.C. - Centro Espressioni Cinematografiche / Cinema VisionarioLibri d’artista anni Settanta - e la Libreria Antiquaria Martincigh e alla collaborazione con il Liceo Artistico “G.Sello”. Un grande aiuto è giunto anche dagli sponsor tecnici dell'evento, i Delta Studios, quali professionisti degli allestimenti e service luci/audio, e la Tipografia Marioni, da decenni conosciuta per l'affidabilità e la perizia nella composizione e stampa di cataloghi d'arte.

Leggi le Ultime Notizie >>>