Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 02 Ottobre 2012

La scultura torna alla galleria "La Fortezza" con le opere di Giorgio Benedetti

Scultura di Giorgio Benedetti

Gradisca d'Isonzo (GO) - La scultura torna a farsi protagonista a "La Fortezza". Si inaugura infatti il prossimo sabato 6 ottobre alle 18.30, nella galleria di Gradisca d'Isonzo (via Ciotti 25), “L’eden del cuore”, personale dell'istriano Giorgio Benedetti. Raffinate, evocative ed agili le sue figure paiono riportarci indietro nel tempo, riempiendosi d'echi ancestrali pregni di leggenda e di significato. Il vernissage sarà introdotto dalla presentazione dello stesso artista. L'esposizione rimarrà poi aperta al pubblico fino al 24 ottobre con i seguenti orari: giovedì, venerdì e sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30 domenica dalle 10.30 alle 12.30.

Quella di Giorgio Benedetti é, per usare le indovinate definizioni di Licio Damiani, “una scultura che evoca antiche leggende, civiltá sepolte, personaggi fiabeschi e misteriosi. Una scultura non tributaria di modelli storici, eppure impregnata di echi culturali trasfigurati, passati per un processo di sublimante distillazione”. Siano scolpite su legno, come nelle opere degli esordi, o su pietra, le figure di Benedetti suggeriscono piú che ritrarre. Richiamano piú che definire, come in una sorta di astrazione figurativa in cui il movimento, le pose e la forma sono un racconto intero: un'istantanea di vita fermata nel tempo, in cui distintamente vedi e immagini il resto della storia.

Nato a Pirano d'Istria nel 1949, Benedetti si é diplomato maestro d'arte nel 1968 presso l'Istituto d'Arte di Udine. Ha partecipato a numerosi simposi di scultura su legno, pietra, neve e ghiaccio in Italia e all'estero ottenendo premi e importanti riconoscimenti. Ha allestito diverse personali in Italia, Austria, Germania e Svizzera. Sue opere si trovano in collezioni private in Italia e all'estero, mentre a Cividale del Friuli (Ud) ha un suo studio in cui é allestita un'esposizione permanente d'opere.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa “La Fortezza”

Leggi le Ultime Notizie >>>