Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Appuntamenti > Incontri & Tempo Libero > Friuli Venezia Giulia > TS > Trieste

Bookmark and Share

Virgilio Giotti a sessant’anni dalla scomparsa: i suoi versi rivivono in altre lingue

Virgilio Giotti

Il 21 settembre di sessant’anni fa Trieste perdeva il suo più grande poeta in dialetto, Virgilio Giotti e proprio giovedì 21 il Circolo della Stampa, con la collaborazione del Circolo Amici del dialetto triestino, ricorderà questo anniversario con un incontro alle 17.30 nella Sala Alessi (Corso Italia 13, I p.). Il tema è “Virgilio Giotti a sessant’anni dalla scomparsa: i suoi versi rivivono in altre lingue”, l’ingresso è libero. Si traccerà una panoramica della poesia giottiana alla luce di numerose traduzioni, recenti studi e riconoscimenti internazionali.

Dopo una breve introduzione di Liliana Bamboschek interverranno Hans Raimund, poeta e scrittore austriaco, traduttore di Giotti in lingua tedesca, Livia de Savorgnani Zanmarchi, relatrice sulle traduzioni in spagnolo, catalano e francese, saranno citate anche versioni in inglese e olandese.

Gli attori dell’Armonia Paola e Roberto Tramontini avranno il compito di interpretare dal vivo i testi originali. L’opera di quello che viene definito oggi dalla critica come uno dei maggiori poeti dialettali del Novecento sta avendo, in questi ultimi anni, un vero e proprio revival ed è significativo il fatto che una delegazione di 12 persone sia venuta nella nostra città da Gerona (Spagna) proprio il 21 settembre di tre anni fa per consegnare personalmente un riconoscimento di valore internazionale, il Memorial della Liber Press 2014 “in nome dei principi di umanità e solidarietà” di cui l’associazione è portatrice. Il premio consisteva in una targa da apporre sulla tomba del poeta e nella traduzione in lingua catalana del suo diario “Appunti inutili”.

La raccolta “Colori” è stata oggetto di pregevoli traduzioni e saggi critici, in spagnolo ad opera di due studiosi di Buenos Aires, Ricardo H. Herrera e Mariano Perez Carrasco, splendida anche la versione in tedesco “Kleine Töne, meine Töne - Pice note, mie note” di Hans Raimund (Drava, Klagenfurt) in cui il triestino, assunto a “lingua di poesia” da Giotti, sale a una dimensione sovranazionale.


INFO/FONTE: Circolo della Stampa di TRieste

Virgilio Giotti a sessant’anni dalla scomparsa: i suoi versi rivivono in altre lingue
Circolo della Stampa - sala "Paolo Alessi"
corso Italia, 13
Trieste
TS
Orario - Ingresso: 17.30 (ingresso libero)
Il 21/09/17

Vedi Calendario Appuntamenti >>>

in calendario