Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Euro, mercati, democrazia 2018
Centro Congressi Serena Majestic
Montesilvano (PE)
Dal 10/11/18
al 11/11/18
Euro, mercati, democrazia 2018 www.asimmetrie.org
33° Festival del Cinema Latino Americano di Trieste
Teatro Miela
Trieste
Dal 10/11/18
al 18/11/18
Manifesto del 33° Festival del Cinema Latino Americano
Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo - Stagione 2018/2019
Nuovo Teatro Comunale di Gradisca
Gradisca d'Isonzo
Dal 06/11/18
al 13/04/19
"Alle 5 da me" (foto: Ignacio Maria Coccia) - Ufficio Stampa a.ArtistiAssociati

enogastronomia

Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Purcit in Staiare Purcit in Staiare
centro cittadino
Artegna (UD)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Magnemo fora de casa Magnemo fora de casa
Ristoranti del Monfalconese
Monfalcone (GO)
Dal 01/01/16
al 31/12/18

Spettacoli > Teatro > Friuli Venezia Giulia > TS > Trieste

Bookmark and Share

“Il giocatore” di Fëdor Dostoevskij

“Il giocatore” di Fëdor Dostoevskij

Il Teatro Bellini di Napoli, nelle ultime stagioni, ha proposto spettacoli di elegante resa estetica e dal coinvolgente messaggio. Nel 2014, con “Arancia Meccanica” si è riflettuto sulla violenza e lo scorso anno con “Qualcuno volò sul nido del cuculo” firmato da Alessandro Gassmann, si è posto ulteriormente l’accento sul tema della libertà ed i suoi limiti. Il tema continua ad essere approfondito ora attraverso il pensiero di Fëdor Dostoevskij. “Il giocatore”, romanzo del 1866, ultimerà infatti questa “trilogia della libertà”, nell’intrigante adattamento teatrale concepito da Vitaliano Trevisan.

Lo spettacolo rimane in sottile equilibrio fra dramma e commedia e un cast affiatato trascina nella sua spirale fatta di azzardo, passioni e compulsioni, verso quel (non) luogo dove il desiderio si trasforma in ossessione e soggioga i protagonisti. Preda del gioco è infatti Aleksej – interpretato da Daniele Russo (molto ammirato in “Qualcuno volò sul nido del cuculo”) – cui la riscrittura di Trevisan sovrappone Dostoevskij stesso, tanto che dalla platea si avrà la sensazione di assistere alla vicenda narrata nel romanzo fortemente ispirata alla vita dell’autore, e contemporaneamente alla sua stesura.

Vedovo, reduce da una turbolenta relazione con una giovane donna, nel 1866 Dostoevskij si trovava in forte difficoltà, e nonostante avesse già scritto capolavori e pubblicasse a pun- tate “Delitto e castigo” era tormentato dai creditori per i debiti di gioco. Un contratto capestro lo obbligava inoltre a preparare un nuovo libro, di cui – a un mese dalla scadenza di consegna – non aveva scritto una parola. Seguendo il consiglio di un amico assunse una stenografa per stendere velocemente le sue idee.

Nacque così “Il giocatore” ed anche il suo legame con Anna Grigor’evna, la stenografa che divenne sua moglie e lo liberò dalla dipendenza dall’azzardo. «Il gioco non è solo l’oggetto centrale dell’opera, ma è presente – spiega il regista – in forma di metafora o di allusione, ovunque. È nelle relazioni ossessi- ve tra i personaggi, nei continui “rilanci” a cui le circostanze li costringono, nelle vane speranze a cui sono aggrappati e che li fanno stare sospesi; come si è sospesi quando si è in attesa che la pallina cada sul rosso o sul nero. Così si arriva alle analogie con l’oggi e con ciò che è il gioco d’azzardo nella nostra società: quando vedremo la baboulinka o il giocatore perdere (...) forse vi riconosceremo più genericamente una vecchina, sola, in preda al vizio del gioco o un giovane compulsivo perso in un video poker».

INFO/FONTE: http://www.ilrossetti.it

“Il giocatore” di Fëdor Dostoevskij
Politeama Rossetti - Sala Assicurazioni Generali
largo Giorgio Gaber, 1
Trieste
TS
Orario - Ingresso: 20.30 (serali); 16.00 (pomeridiani)
Dal 14/02/18 al 18/02/18

Per maggiori informazioni
Telefono: 040-3593511
Email: info@ilrossetti.it
Sito web: http://www.ilrossetti.it

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario