Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Mostre > Friuli Venezia Giulia > UD > Majano

Bookmark and Share

Antichi maestri in Friuli. Dipinti per una Collezione

Antichi maestri in Friuli. Castello di Susans

Il Castello di Susans di Majano, nel cuore del Friuli, dimora e fortilizio dei Colloredo Mels recentemente sottoposta a un attento restauro, ospiterà da Febbraio a Marzo 2007 un’esposizione dedicata ai principali artisti veneti e friulani attivi dal XVII agli inizi del XIX secolo, documentati attraverso trentatrè dipinti per lo più inediti o presentati per la prima volta al pubblico, tra cui anche alcuni capolavori della produzione di pittori quali Luca Carlevarijs, Sebastiano Bombelli, Nicola Grassi, Antonio Carneo. L’iniziativa, accompagnata da un catalogo a cura di Isabella Reale, direttrice della Galleria d’Arte Moderna di Udine, e promossa da Gervasoni S.p.A, nasce dalla passione per l’arte antica di alcuni collezionisti con l’intento di offrire al pubblico un’occasione per rinnovare l’interesse nei confronti della grande stagione della pittura barocca e rococò in Friuli, ed è pertanto dedicata alla memoria di Aldo Rizzi, studioso d’arte antica di chiara fama e direttore dei Civici Musei di Storia e Arte di Udine, a dieci anni dalla sua scomparsa.
L’esposizione, che gode del patrocinio della Regione Friuli-Venezia Giulia, della Provincia di Udine e del Comune di Udine, e della collaborazione dei Civici Musei e della Galleria d’Arte Moderna di Udine, verrà inaugurata venerdì 23 febbraio alle 18.00, presso il Castello di Susans, alla presenza del prof. Giuseppe Maria Pilo, dell’Università di Venezia Ca’ Foscari, direttore di “ARTE |Documento|” e promotore del prossimo volume di studi dedicato ad Aldo Rizzi.

La sequenza storica delle opere si apre con tre dipinti di Antonio Carneo (Concordia Sagittaria, 1637 - Portogruaro, 1692), interprete originale e visionario del naturalismo tardoseicentesco, per proseguire attraverso alcuni straordinari e intensi esempi della ritrattistica tanto apprezzata dalla nobiltà veneziana di Sebastiano Bombelli (Udine, 1635 - Venezia, 1719), tra cui un suo inedito e giovanile autoritratto. Sul versante del paesismo e della veduta, due tele di Luca Carlevarijs (Udine, 1663 - Venezia, 1730), affermano la fortuna settecentesca di un nuovo genere subito apprezzato dal grande collezionismo europeo e una sequenza eccellente di dieci tele ripercorre alcune tappe della grande maniera figurativa, dal brillante colorismo, di Nicola Grassi (Formeaso di Zuglio, 1682 - Venezia, 1748), accanto al bozzetto preparatorio della pala per il Duomo di Tolmezzo, esempio inedito della pittura chiara e luminosa di Gaspare Diziani (Belluno, 1689 - Venezia, 1767). Mentre tre nature morte di Paolo Paoletti (Padova, 1671 - Udine, 1735) ci riportano su un versante più domestico e decorativo, i pastelli attribuiti a Francesco Pavona (Udine, 1685 c. - Venezia, 1773) testimoniano la diffusione devozionale della sua opera, e uno straordinario disegno di Pier Antonio Novelli (Venezia, 1729 - 1804) documenta una perduta pala per la Chiesa veneziana della Maddalena e infine nove tempere di Giuseppe Bernardino Bison (Palmanova, 1762 - Milano, 1844) chiudono, con l’estremo omaggio all’estro Rococò, la sequenza espositiva.

La mostra è aperta con ingresso libero e orario continuato tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30, sarà anche l’occasione per incontri, conferenze e presentazioni di pubblicazioni sull’arte in Friuli tra Sei e Settecento, previsti ogni venerdì pomeriggio, alle ore 17.00.

Antichi maestri in Friuli. Dipinti per una Collezione
Castello di Susans

Majano
UD
Dal 23/02/07 al 11/03/07

Per maggiori informazioni
Telefono: 0432-948090
Sito web: http://www.castellodisusans.com

Vedi Calendario Mostre >>>

in calendario