Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Spettacoli > Nightlife > Veneto > VE > MIRANESE

Bookmark and Share

TERRAMOSSA - programma 2007

Terramossa

// MERCOLEDI 31 Gennaio

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Ragazzoni Olivato Duo
Davide Ragazzoni (batteria), Stefano Olivato (basso elettrico)

In questo concerto le sorprese non mancheranno: sarà protagonista la sezione ritmica, il basso e la batteria con contorno di armonica cromatica, elettronica e sampling. La coppia è collaudata da centinaia di concerti con i protagonisti della musica d'autore italiana e del jazz e si propone di offrire un viaggio musicale alla scoperta delle infinite possibilità creative di questi strumenti attraverso la proposta di brani originali e di tributo ai grandi del passato. Una serata da non perdere per gli amanti del basso e della batteria e anche per chi non li conosce bene.

A cena con: la pizza


// GIOVEDI 1 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 – ASPETTANDO GODOT (Spinea)
Musica d’insieme Thelonious Monk

Quale migliore formazione per celebrare il primo concerto di Terramossa in questo nuovo luogo d’incontro, “Aspettando Godot” di Spinea? L’esibizione di un gruppo selezionato di allievi della musica d’insieme della rinomata scuola di Dolo “Thelonious Monk”, sotto la direzione del maestro Mauro Bordignon, è uno spettacolo che sposa musica e danza ed è in grado quindi di coinvolgere un vasto pubblico non settorializzato garantendo divertimento ed intrattenimento.

A cena con: la pizza

Ore 20.30 – CINEMA AI BERSAGLIERI (Spinea)
Incontro con: Margherita Hack
“Dalle stelle alla vita”

Margherita Hack si è laureata in fisica con una tesi sull'astrofisica stellare. E' ordinario di Astronomia all'Università di Trieste dal 1964 e ha diretto l'Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987, portandolo a rinomanza internazionale. Membro delle più prestigiose Società fisiche e astronomiche, la Hack è stata, fino al 1997, direttrice del Dipartimento di Astronomia dell'Università di Trieste. Ha lavorato presso numerosi osservatori americani ed europei ed è stata per lungo tempo membro dei gruppi di lavoro dell'ESA e della NASA. In Italia, con un'intensa opera di promozione, ha ottenuto che la nostra comunità astronomica si distinguesse nell'utilizzo di vari satelliti. Notissima astrofisica, è assai conosciuta oltre che per la sua innata simpatia, per la capacità di divulgare la sua materia senza privarla della dovuta scientificità. Nel 1995 ha ricevuto il Premio Internazionale Cortina Ulisse per la divulgazione scientifica. Ha pubblicato circa 250 lavori su riviste internazionali con referenze su argomenti di fisica stellare e una ventina di libri sia di livello universitario che di divulgazione.
Ha scritto insieme a Simona Cerrato la sua biografia “ L’universo di Margherita”. Anche di questo libro si parlerà nell’incontro organizzato dalla biblioteca di Spinea.

// VENERDI 2 FEBBRAIO

Ore 22.00 2 23.30 - AL VAPORE (Marghera)
Herman Medrano

Direttamente da Camponogara ritorna il “maestro” del rap veneto accompagnato ai piatti da Tech, noto dj della crew di djs "Rocketfaders". La forza dell'hip-hop si manifesta anche utilizzando il nostro dialetto, quello parlato tutti i giorni, che fa esprimere liberamente e assieme si fa capire da tutti; e questi testi di Medrano, privi di formalità, ironici per i temi trattati e talvolta nudi e crudi, rendono godibile il suo rappare anche agli amanti di altri generi.

A cena con: gli snack del Vapore


Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.15 – TEATRO COMUNALE (Mirano)
“New Project Orchestra” meets Gerry Mulligan
Guests: Saverio Tasca e Javier Girotto
Stefano Menato, Enrico Dellantonio (sax contralto); Fiorenzo Zeni, Giuliana Beberi (sax tenore); Giorgio Beberi (sax baritono); Paolo Trettel, Christian Stanchina, Fabio Bau (tromba); Luigi Grata, Hannes Petermair, Peter Cazzanelli (trombone); Roberto Dellantonio (contrabbasso); Renzo De Rossi (pianoforte); Luca Merlini (batteria); Saverio Tasca (vibrafono); Javier Girotto (sax baritono)

Inizia con un grande e atteso evento la stagione concertistica del nuovo teatro di Mirano, che vedrà in scena la New Project Orchestra con la partecipazione di Javier Girotto e Saverio Tasca, impegnati in un progetto dedicato a Gerry Mulligan. A dieci anni dalla sua scomparsa nasce infatti l’idea di ricordarlo con un progetto dedicato proprio al sax baritono e a questo grande musicista che ha lasciato nel jazz un vuoto enorme. Javier Girotto, eclettico e straordinario musicista del nostro tempo, interpreterà insieme alla “New Project Orchestra” l’affascinante repertorio che lo rese celebre in tutto il mondo.
Il programma è costituito da tre “blocchi” di composizioni: nella prima parte sono compresi brani manoscritti recuperati da una fondazione a lui dedicata come Maytag, Young Blood e K4 Pacific, Walkin’ Shoes, Jeru; il secondo blocco appartiene al repertorio composto ed arrangiato da Mulligan per l’orchestra di Stan Kenton come Where Or When, Dancing in the Dark, Swing House, My Funny Valentine e Bernie’s Tune; il terzo blocco, infine, riguarda alcune composizioni originali tratte dall’ultimo Cd di Mulligan come Rico Apollo, Etude for Franca e Lonesome Boulevard intercalate con alcune composizioni originali di Javier Girotto e Saverio Tasca che vanno a confrontarsi con le altre esperienze musicali del tango-jazz.

Biglietto intero 12 €, ridotto 9 €

// SABATO 3 FEBBRAIO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
MARCO CASTELLI 4ET
Marco Castelli (sassofoni), Ermanno Signorelli (chitarra classica), Raffaello Pareti (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria)

Sassofonista e compositore, Marco Castelli è un artista eclettico, la cui attività artistica non abbraccia solo il jazz ma si svolge anche nell’ambito del teatro, della danza e nel vasto territorio della performance intermediale. Il suo stile esecutivo e compositivo è dinamico e nitido, e l'approccio della sua comunicazione musicale gli permette di frequentare vari territori e linguaggi con naturalezza e creatività. Questa sua nuova formazione presenta una ritmica formata da musicisti tutti di primo piano nel jazz made in Italy; l’inserimento della chitarra classica dona alle atmosfere del Marco Castelli 4et una sonorità raffinata e una particolare originalità timbrica che colpisce ed emoziona sia il “pubblico del jazz” che quello meno specialistico, a cui piace la buona musica senza distinzione di generi. Il gruppo si muove in uno spazio creativo posto nella migliore tradizione tra jazz e musica popolare, ed anche tra influenze europee e tradizioni mediterranee; ed il repertorio, oltre alle composizioni originali di Castelli, comprende elaborazioni ed arrangiamenti di canzoni italiane di autori come Luigi Tenco o Renato Carosone ma anche brani di Dulce Pontes, Goran Bregovic, Dollar Brand ed altri.
A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

// DOMENICA 4 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 17.30 – BAR MIRAGE (Dolo)
duo Bacchia-Ponchiroli
“aperitivo in jazz”
Enrica Bacchia (voce), Marco Ponchiroli (pianoforte)

APERITIVO E MUSICA. Aperitivo a base di Jazz per inaugurare Terramossa al BAR MIRAGE di Dolo. Il duo composto da Enrica Bacchia e Marco Ponchiroli si propone di tessere un filo conduttore tra la musica originale e gli standards, toccando suggestivi momenti legati alle contaminazioni sudamericane. Il leit motiv della performance sarà l'incedere di momenti di totale improvvisazione intervallati da minuziose esecuzioni dei temi a cui lo spettatore potrà abbandonarsi per fruire di una musica mai scontata ed elegante. Le splendide composizioni di Marco Ponchiroli, abilmente interpretate dalla voce di Enrica, lasciano intuire in ogni istante la profonda intesa e la grande esperienza che caratterizzano il duo, nel totale piacere di dare vita alla musica.

// MERCOLEDI 7 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
William Parker Trio
William Parker (contrabbasso), Edoardo Marraffa (sax tenore), Federico Scettri (batteria)

Questa sera uno dei più grandi contrabbassisti al mondo fa tappa al Barone Rosso: William Parker. Bassista, compositore, poeta, è tra i più attivi musicisti afroamericani degli ultimi 30 anni. La sua formazione è tutta interna alla musica d’avanguardia di New York dei primi anni ‘70. Parker prende lezioni da Richard Davis, Jimmy Garrison, Wilbur Ware, contrabbassisti celebri, maestri di quella sonorità “nera” legata alle musiche di Coltrane, Mingus, Monk, Dolphy, che sono le traiettorie centrali della sua maturazione d’artista. Sviluppa presto una straordinaria prolificità compositiva, per tutti i tipi di ensemble. Suona con tutti i migliori jazzisti newyorkesi e parallelamente sviluppa un sodalizio con alcuni improvvisatori europei.
Il trio con cui si presenta a Spinea (con Marraffa al sax tenore e Scettri alla batteria) riallaccia la musica di Parker alle radici del jazz, spaziando da standard jazz, composizioni originali di Parker e improvvisazioni.

A cena con: la pizza

// GIOVEDI 8 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.00– SHAKE A LEG (Mirano)
“Leggendaria innovazione ciclistica”

Due ore dedicate al mezzo di locomozione più intelligente
Serata "illuminante" sulla Bicicletta: evoluzione tecnico-etica su di uno storico quanto leggendario marchio innovatore del mezzo più intelligente di trasporto e divertimento mai costruito dall'uomo: Cannondale. Simone Maltagliati, responsabile Marketing Italia e Spagna di Cannondale, illustrerà la presentazione di tutta la tecnologia che accompagna ogni progetto dell'azienda statunitense che da 35 anni opera con materiali evoluti e vantaggiosi ai fini di una resa insuperabile e ottimale. Verrà inoltre presentato il libro edito da Ediciclo e realizzato da Emilio, Martino Scavezzon e Stefano Zampieri sulla manutenzione della bicicletta da Strada: manuale indispensabile per affrontare con filosofia Zen tutte le operazioni per mantenere in perfetta efficienza la propria bicicletta da corsa.

A cena con: menu dedicato ai “ciclisti”, 22 €

// VENERDI 9 FEBBRAIO

Ore 22.00 e 23.30 - AL VAPORE (Marghera)
Jon Regen piano solo

Jon Regen si è fatto notare nel mondo come interprete, compositore e pianista di grandissimo spessore. Accanto a una brillante carriera nel jazz sia come sideman (Jimmy Scott, Kyle Eastwood), che come leader (3 i suoi cd acclamati dalla critica), Regen si distingue come magnifico esecutore live per la sua voce infallibile e particolare, che rende la sua musica semplicemente indimenticabile!

A cena con: gli snack del Vapore

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – TANTRA CAFE (Malcontenta)
Capolinea Blues Band
Michela Parolin (voce), Daniele Bertin (chitarra), Cesare Celegon (basso elettrico), Giovanni Masiero (sax), Elio Paggiaro (batteria)

Da cinque anni sulla scena musicale veneta Capolinea Blues Band propone swing e blues in un mix particolare di sonorità, frutto della diversa esperienza e provenienza artistica dei musicisti. La formazione originaria del gruppo ha un vissuto di quasi trent’anni di passione ed esperienza musicale che ha portato i musicisti a suonare in numerosi locali e rassegne musicali, oltre che in noti e importanti locali del padovano e del veneziano dove hanno riscosso consensi e riconferme. Il loro repertorio spazia dagli standard jazz e blues a Ray Charles, da Billie Holiday a Robben Ford.

A cena con: specialità della casa

// SABATO 10 FEBBRAIO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
Eugene Hideaway Bridges Band

Eugene è un musicista nomade, la sua casa è ovunque lo porta la prossima esibizione, e così, nel volgere di pochi anni, si è costruito una solida reputazione che gli ha permesso di essere invitato a tutti i maggiori festival in USA, Europa, Singapore, Nuova Zelanda e Australia. Le sue esibizioni incontrano sempre il favore di critica e pubblico - tant’è che è stato premiato come cantante dell’anno dalla rivista inglese Blueprint e ha vinto il titolo di cantante dell’anno di France Blues.

A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

Ore 21.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
Con Franco Oppini, Nini Salerno e Barbara Terrinoni
Due scapoli e una bionda
di Neil Simon
regia di Alessandro Benvenuti

Andy e Norman, amici in eterna bolletta, dividono la loro esistenza da scapoli collaborando ad una rivista indipendente che prende di mira usi e costumi tipicamente americani. Norman è uno scrittore vulcanico ed irrequieto spesso senza ispirazione ed Andy un produttore razionale e cinico, spesso preda degli umori dell’anziana padrona di casa. La precaria convivenza dei due entra in crisi quando nella loro vita irrompe Sophie, “...una ragazza estremamente dotata dal collo in giù...”: Entrambi si innamorano di lei, mettendo così in crisi la loro storica amicizia. Attraverso un itinerario punteggiato di battute irresistibili e di episodi spassosi, dove si ride aggiornando vecchie ricette o cogliendo l’attualità in maniera spiritosamente deformante, si arriva ad una lucida disamina delle nevrosi dell’uomo contemporaneo e della sua solitudine esistenziale, delle fragilità di tutti i rapporti che si è tessuto intorno.

Ingresso 15 €

// DOMENICA 11 FEBBRAIO

Ore 16.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
La Piccionaia – I Carrara
Teatro Stabile d’Innovazione
La favola dell’uccellin belverde

Da una celebre fiaba - forse arrivata in Italia con il canto dei trovatori o forse sulle navi che riportavano seta e spezie dalla Persia e dalle vie dell'Oriente - nasce uno spettacolo magico e affascinante dedicato al tema del desiderio. Numerosi i personaggi di questa vicenda: due sorelle invidiose della bellissima regina e dei suoi splendidi bambini, nati ognuno con una stella in fronte; un Re distratto dalla guerra che, però, tiene fede alla sua parola a costo di andare contro i suoi stessi sentimenti; una umile e saggia pescatrice che salva i principi e li alleva; una vecchia custode di un giardino segreto ma soprattutto un magico uccello parlante che sottopone a prove crudeli tutti coloro che vogliono conquistare le sue doti magiche. Tra questi personaggi si muovono i due fratelli protagonisti, Serenella e Delfino, alla ricerca dei loro genitori e dei loro desideri più profondi…

Biglietto intero € 5, ridotto € 3

// MERCOLEDI 14 FEBBRAIO

Ore 21.00 – SEDE CLIPPER (Mirano)
Impronte di viaggio
Vi portiamo oggi dove vorreste essere domani

Parole e popoli in cammino, spunti di viaggio dal libro “La valle imperfetta” di Massimo Novarin

// GIOVEDI 15 FEBBRAIO

Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
"Ley de Fuga"
David Bozzato (basso e voce), Girolamo Ingravalle (chitarre), Vittorio Vacca (batteria e cimbali)

L’incontro e la combinazione di tre eccezionali musicisti che arrivano dal Veneto, da Londra e da Napoli, da’ vita ad un progetto musicale arricchito da una voce capace di improvvisare, arrangiare ed interpretare come pochi riescono, dando sempre l'idea che i brani siano un effettivo "working progress".

A cena con: la pizza

Organizzato dal Circolo 1554
Dalle ore 19.00 – D.O.C.S. (Marghera, Via F.lli Bandiera 8-34)
BATUQUE BRANKO

Il Progetto “Batuque Branko” (battito bianco) è nato dalla fusione di tre scuole di Samba presenti nel territorio veneto: Bloko Marhanao, Villa Isabel e Batuque Branko. Sul modello delle escolas carioca il gruppo propone il linguaggio delle percussioni dell’enredo, del Samba reggae, dell’Afoxè e delle più moderne ritmiche Jungle e Funk. L’Ensemble è costituito da 35 elementi, e viene continuamente alimentato dai più meritevoli allievi dei corsi di percussione.
Dal 2004 il gruppo guidato da Marco Catinaccio, Ivan Trevisan e Valerio Galla si è esibito con notevole successo di pubblico, partecipando ad eventi sportivi, eventi benefici, alle “Notti Bianche”, feste carnevalesche, concorsi per gruppi di percussioni.

// VENERDI 16 FEBBRAIO

Ore 21.00 – BAR GELATERIA MAXÒ (Noale)
Viaggio virtuale nelle misteriose terre d’Oriente

Maxò e agenzia viaggi Cinque Sensi vi portano alla scoperta delle terre del sole con racconti, immagini, degustazioni e una sensuale danza del ventre.

Ore 22.00 e 23.30 - AL VAPORE (Marghera)
La Mente Di Tetsuya
Alberto “Capitan Harlock” Zanon (voce), Daniele “Aran Banjo” Novello (chitarra elettrica, clarinetto e voce), Costantino “Lupin III” Giuliano (tromba, percussioni e voce), Stefano “Cyborg 009” Stomeo (sax tenore, sax midi, chitarra acustica e voce), Stefano “Conan” Gajon (tastiera, campionatore e voce), Riccardo “Sampei” Bortolotto (basso elettrico e voce), Massimo “Gundam” Prosdocimo (batteria)

Mettono in scena un vero e proprio viaggio nel passato televisivo degli anni che furono, accendendo la nostra voglia d’infanzia, quella fatta di pomeriggi trascorsi davanti alla tivù a guardare i cartoni animati giapponesi e americani. Vi aspetta un amarcord - tra Capitan Harlock, Candy Candy, Ufo Robot, Sampei e tantissimi altri - assolutamente da non perdere, anche perchè il tutto è inserito nell’atmosfera del venerdì grasso: una serata di allegro divertimento!!!

A cena con: gli snack del Vapore

// SABATO 17 FEBBRAIO

Ore 22.00 - AL VAPORE (Marghera)
Festa di Carnevale
Lorenzo Bottazzo production.

// LUNEDI 19 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.15 – TEATRO COMUNALE (Mirano)
Rosario Giuliani 5et
Rosario Giuliani (alto & soprano sax), Flavio Boltro (tromba), Dado Moroni (piano), Remì Vignolo (contrabbasso), Benjamin Henocq (batteria)

Il nuovo quintetto pensato e proposto da Rosario Giuliani farà parlare di sé: perché riunisce alcuni dei migliori solisti attualmente presenti sulla scena internazionale e perché il gruppo è lo stesso che ha registrato a Parigi il nuovo disco del sassofonista, di imminente uscita ancora per la Dreyfus Jazz. Dunque, in attesa di questa ultima fatica discografica, è già possibile ascoltare la straordinaria formazione italo-francese in cui Giuliani e Boltro dialogano incessantemente sul tappeto sonoro, poderoso ed insieme delicato, prodotto dall’eccellente sezione ritmica composta dal virtuoso pianista Dado Moroni, accompagnato dai notevoli Rèmi Vignolo al contrabbasso e Benjamin Henocq alla batteria.

Biglietto intero 12 €, ridotto 9 €

// MERCOLEDI 21 FEBBRAIO

Ore 17.00 – BIBLIOTECA COMUNALE (Spinea)
L’ORA DEL TÈ (2° incontro)

Lettori appassionati si danno appuntamento nella “Sala del Caminetto” per ritrovare il piacere dell’ascolto e del discutere di libri

Afghanistan
con Stefano Checchin
Hosseini Khaled, Il cacciatore di aquiloni, Piemme, 2005
L’accesso agli incontri è a numero limitato e richiede la prenotazione allo 041.994691.

Ore 20.00 – OSTERIA DA BALLARIN (Mirano)
Cena a tema a base di baccalà
In collaborazione con “A Tavola sul Cardo”

Ore 20.30 – CONTE SCONTA (Noale)
Serata a tema con paella e sangria
A cena con: a persona 30 €

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
A.I.R.E.
Andrea Patron (tromba), Marco Quaresimin (contrabbasso), Marco Lazzaretto (batteria)

Il trio presenta alcuni brani originali nati da una esigenza di ricerca espressiva e successivamente tradotti in un linguaggio il più diretto possibile; ai pezzi propri si affiancano rivisitazioni di brani tradizionali e atmosfere più vicine al jazz classico, sempre con lo spirito di creare della musica cercando di trarre ispirazione, senza copiare.

A cena con: la pizza

// VENERDI 23 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.15 – TEATRO COMUNALE (Mirano)
Frank Kimbrough Trio
Frank Kimbrough (piano), Masa Kamaguchi (contrabbasso), Jeff Hirshfield (batteria)

Frank Kimbrough è attivo sulla scena jazzistica newyorchese da 25 anni, ed è uno dei fondatori del Jazz Composers Collective. Oltre ad una lunga attività da leader e co-leader ha avuto modo di lavorare con musicisti del calibro di Maria Schneider (della cui pluri-premiata orchestra è da più di 15 anni pilastro), Dewey Redman, Paul Bley, Lee Konitz, Ben Allison, Michael Blake, Ron Horton e tantissimi altri. Musicista di grandissima sensibilità, si inserisce in quella linea di pianisti che passa per Andrew Hill, Bill Evans e Paul Bley, che non sprecano mai una nota ma sanno sempre rivelare i più reconditi angoli della propria anima, senza mai scendere a compromessi con le leggi commerciali. Il trio di questo tour europeo lo vede al fianco di due collaboratori di lunga data come il contrabbassista giapponese Masa Kamaguchi (già presente sul suo ultimo album Play in trio con il leggendario batterista Paul Motian), e il batterista statunitense Jeff Hirshfield. L’affiatamento sviluppato da questa formazione in anni di collaborazione verrà evidenziato dalla maniera quasi telepatica con cui i tre musicisti si intendono.

Ingresso intero 12 €, ridotto 9 €

// SABATO 24 FEBBRAIO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
Nicola Fazzini 4et
Nicola Fazzini (sax alto e soprano), Riccardo Chiarion (chitarra), Stefano Senni (contrabbasso), Tommaso Cappellato (batteria)

Nicola Fazzini è musicista ricco di esperienze in Italia, Austria e Francia, con collaborazioni importanti (Enrico Rava, Peter Erskine, Mark Murphy, Carla Bley, Steve Swallow, Marcello e Pietro Tonolo, Paolo Birro, Marc Abrams, etc…). Dopo aver pubblicato due cd e partecipato a rassegne in Germania, Francia, Olanda, Austria e Perù con il gruppo PALO ALTO, ha fondato questo nuovo progetto con in repertorio brani originali - alcuni dedicati ai sassofonisti che più lo hanno influenzato (Joe Lovano, Lee Konitz, John Coltrane, Sonny Rollins) - in cui ricerca una sintesi tra tradizione, modernità e ricerca personale di timbri ed atmosfere.

A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

Ore 21.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
Naturalis Labor
Declaration
con Silvia Gribaudi, Walter Cardozo, Martina Cortelazzo, Margarita Klurfan, Luciano Padovani
coreografie di tango di Margarita Klurfan e Walter Cardozo
coreografie e regia di Luciano Padovani

Declaraciòn è uno spettacolo in cui la sensualità e la storia di generazioni che hanno costruito il tango argentino si fondono nell’attualità della danza contemporanea, compenetrandosi per raccontare storie di uomini e donne che si amano. Che cos’è il tango se non una dichiarazione d’amore, una dichiarazione tra due corpi che si abbracciano? Le mani si stringono. I fianchi si toccano. Le gambe si incrociano con precisione millimetrica fino a quando i protagonisti divengono, quasi inconsapevolmente, una cosa sola. Non uno spettacolo sul tango ma uno spettacolo con il tango. In scena cinque danzatori, cinque ‘innamorati’ (corrisposti, platonici, ossessivi...?) che vogliono dichiararsi in un continuo ‘intreccio’ ironico e poetico. Tra gli interpreti due danzatori argentini, Walter Cardozo e Margarita Klurfan, due tangueros che hanno accettato la sfida di confrontarsi con il codice della danza contemporanea.

Ingresso 15 €

// MARTEDI 27 FEBBRAIO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – TRATTORIA “AL GALLO” (Noale)
thebottomline&robertorossi
Matteo Alfonso (pianoforte), Mauro Bordignon (sax baritono) , Andrea Lombardini (basso elettrico), Roberto Rossi (trombone)

Il trio “thebottomline” è caratterizzato dai registri gravi, grazie alla presenza di sax baritono e basso elettrico. Ma questo non significa che ne esca un sound scuro e noioso: le voci giocano in un continuo scambio contrappuntistico e jazzisticamente “cool”, nel terreno comune di standards e brani originali, tra modernità e tradizione. Improvvisazioni collettive basate sull’ascolto reciproco, interplay negli assoli, tutti gli strumenti che si accompagnano fra loro, senza distinzione. Ne esce una musica fresca, interessante e mai uguale a se stessa.
“thebottomline” ospita in questa occasione Roberto Rossi, trombonista di caratura internazionale, che per il suo sound e la sua intelligenza estetica e musicale risulta un interlocutore naturale.

A cena con: specialità della casa

// MERCOLEDI 28 FEBBRAIO

Ore 20.30 – RISTORANTE AL BUCINTORO (Noale)
Serata a tema con la Romagna
Cena a buffet con piatti, dolci e vini romagnoli

A cena con: tutto incluso 20 €

Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Luca Donini 2et
Luca Donini (sax tenore e soprano - live eletronic), David Cremoni (chitarre elettriche e acustiche)

Il DUO è una parte del Luca Donini Quartet ed è formato da musicisti professionisti provenienti da esperienze diverse (jazz, musica classica, fusion, funk, R&B, rock, etnica). La musica del duo è un appassionato viaggio tra i climi, gli umori poetici, i ritmi e la spiccata sensualità della musica jazz, etnica, fusion, funky, spagnola e argentina. A ciò Donini e Cremoni aggiungono la propria personale impronta di fecondi improvvisatori. Tutte originali, le composizioni del duo propongono quindi un’armoniosa fusione tra jazz ed essenze delle musiche del mondo.

A cena con: la pizza


// GIOVEDI 1 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – ASPETTANDO GODOT (Spinea)
Piergiorgio Caverzan 5et
Piergiorgio Caverzan (sassofono, clarinetto basso e soprano), Stefano Ottogalli (chitarra), Enzo Moretto (fisarmonica), Francesco Piovesan (contrabbasso), Alessandro Piovesan (batteria)

La musica di questo quintetto spazia dalla musica latina (dalla bossa nova al tango) ai vecchi classici, passando per brani pop in versione jazz e alle composizioni dal colore funk del chitarrista Ottogalli. Naturalmente nella scaletta non manca la musica del grande maestro Pat Metheny, che costituisce il repertorio di partenza della formazione e che risulta ora arricchito dal sound caratteristico della fisarmonica.

A cena con: la pizza

Ore 10.30 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
TEATRO PER LE SCUOLE
Compagnia Teatrale Stilema/Unoteatro
Tanti Auguri
Fascia d’età: alunni scuole primarie

Una madre e un padre organizzano la festa per il compleanno del figlio… ma non riescono più a trovarlo! È probabilmente sotterrato dai pacchi regalo che cadono dlal’alto e che hanno ormai formato un gruppo al centro della scena. Uno stillicidio di pacchi colorati che arrivano accompagnati dalle voci dei tanti parenti, amici, spot pubblicitari che scaricano sui bambini tonnellate di “cose”. Tutti lo chiamano e lo cercano sotto i pacchi. Ma mamma e papà si sono dimenticati di comprargli un regalo, cosa è in serbo per il ragazzo? Forse il tempo… il proprio tempo, il tempo che i genitori e i figli dovrebbero trascorrere insieme… un particolare dono che non ha bisogno di scatole e fiocchi rossi.

Biglietto unico 2,50 €

// VENERDI 2 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – RISTORANTE “SHAKE A LEG” (Mirano)
Dos Santos 4et
Silvania Dos Santos (voce e percussioni), David Soto Chero (chitarre), Pasquale Cosco (basso e contrabbasso), Marco Catinaccio (batteria e percussioni)

Dopo il bellissimo concerto di ubi jazz di quest’estate all’insegna del tango torna un evento pieno di calore e ritmo per questo luogo. Il quartetto capitanato dalla cantante brasiliana Silvania dos Santos ricrea la tipica atmosfera brasiliana proponendo bossanova, samba e melodie del nord del Brasile, con influenze jazz. La cantante, accompagnata dal chitarrista peruviano David Soto Chero, Marco Catinaccio alla batteria e percussioni e Pasquale Cosco al basso e contrabbasso, interpreta famosi brani di Jobim, Caetano Veloso, Jackson do Pandeiro e molti altri.
A cena con: specialità della casa

// SABATO 3 MARZO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
Michele Bonivento Organ trio
“soul heart real”
Michele Bonivento (organo Hammond e tastiere), Franco D’Andrea (pianoforte), Andrea Grezzo (chitarra elettrica)

Attenzione per la melodia assieme alla libera e potente pulsazione ritmica: ecco le caratteristiche di questo imperdibile trio composto da Michele Bonivento (organo Hammond e tastiere) diplomato con menzione in pianoforte jazz con Franco D’Andrea, musicista di intenso feeling e organista dalle potenti ritmiche; Andrea Grezzo (chitarra elettrica) maturato artisticamente a Parigi, che ha sviluppato un linguaggio personalissimo di sonorità rivolte al futuro ma dall’ espressione musicale sanguigna; Francesco Casale (batteria e vocal scat) uno fra i più interessanti ed eclettici batteristi in Italia, che ha suonato con musicisti del calibro di Ray Mantilla, Ares Tavolazzi, Pietro Tonolo, Massimo Urbani, e molti altri. Diverse le composizioni originali per un repertorio ricco di sonorità contemporanee e accattivanti. Melodie di delicata immediatezza su una solida e vivace ritmica, paesaggi sonori che colpiscono dritto al cuore!

A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

// LUNEDI 5 MARZO

Ore 10.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
TEATRO PER LE SCUOLE
Teatro Gioco Vita Teatro Stabile di Innovazione
Pepè e Stella
Un bambino e il suo piccolo cavallo – Una storia d’amicizia
Fascia d’età: alunni scuole dell’infanzia

Pepè è un bambino e Stella un piccolo cavallo. Sono nati la stessa notte nel grande circo della grande città e per questo le loro stelle brillano vicine in cielo, così vicine che i due diventano subito amici. Insieme crescono giocando e, sempre insieme, imparano ad esibirsi in numeri circensi sempre più sorprendenti. Finché un giorno, di fronte ad un esercizio molto pericoloso, il cavallino impaurito viene cacciato dal Direttore del circo. È la separazione per Pepè e Stella e l’inizio del lungo viaggio del cavallino verso l’ignoto. Dopo numerose peripezie, il ritorno al circo dove il bambino è rimasto sempre fiducioso ad attenderlo.

Biglietto unico 2,50 €

// MERCOLEDI 7 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Rachelle Garniez Duo
Rachelle Garniez (voce, piano e fisarmonica), Matt Munisteri (chitarra)

Dopo i successi precedenti tornano sul palco del Barone Rosso Rachelle Garniez e Matt Munistari. Rachelle Garniez è un'artista unica: raffinata multi-strumentista e cantante magnetica, riesce a miscelare in maniera del tutto particolare jazz, blues, country, ska, e mille altri generi musicali nei suoi indimenticabili concerti. Da tempo una delle presenze più accattivanti della scena downtown newyorchese, è attiva su numerosi fronti, da colonne sonore per film alla musica per danza, oltre a numerosi concerti come leader o side-woman. Cavalcando influenze che vanno da Tom Waits a Rickie Lee Jones, Rachelle Garniez continua ad incantare ogni tipo d’audience.
Matt Munisteri è un artista versatilissimo: chitarrista dotato di tecnica più che eccellente sa spaziare dall'avanguardia e dalla ricerca più integra al divertissement, sempre in bilico fra swing, musette ed echi di Django Reinhardt.

A cena con: la pizza

// GIOVEDI 8 MARZO

Ore 21.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti in
Indovina chi viene a cena
di William Arthur Rose e con Timothy Martin, Mari Hubert, Howard Ray, Emanuela Trovato, Fatimata Bendale e con la partecipazione di Mario Scaletta
regia di Patrick Rossi Gastaldi

Dalle note di regia: “Due maturi coniugi di idee progressiste rimangono sconvolti all’annuncio del fidanzamento della loro unica figlia con un medico di colore. Mentre il padre si oppone decisamente al matrimonio e la madre si sforza di accettare la situazione, anche i genitori del medico non approvano l’unione del figlio con una ragazza bianca. Per volere della ragazza si ritroveranno tutti riuniti in una cena che non inizia sotto i migliori auspici. Tra battute brillanti e qualche gag vi saranno lacerazioni e scontri prima dell’inevitabile consenso. Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti affronteranno i personaggi col peso e l’altrettanta leggerezza che il testo impone e coppia perfetta per giocare coi sentimenti e le ironie nella più riuscita commedia sul tema del razzismo”.

Ingresso 15 €

// VENERDI 9 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – BAR MIRAGE (Dolo)
Elena Camerin e Tommaso Genovesi Duo
Elena Camerin (voce), Tommaso Genovesi (pianoforte)

Il repertorio del duo è basato sulla moderna rielaborazione di standard e original jazzistici, un cocktail di brani raffinati e coinvolgenti tratti dai songbook di Gershwin, Porter, Parker, D. Ellington, Jobim, ecc. Elena ha intrapreso lo studio del canto con Carla Marcotulli, ha quindi approfondito lo studio della vocalità nel jazz con Jay Clayton, Rachel Gould, Mark Murphy, Sheyla Jordan ecc. Nel 1994 è entrata a far parte, come solista, del “Venice Gospel Ensemble” con il quale svolge una intensa attività concertistica; si esibisce con vari gruppi jazz e ha partecipa alla registrazione di vari CD, tra i quali dischi di Paolo Belli, Francesco Baccini, Ivana Spagna, Andrea Bocelli ecc.

// SABATO 10 MARZO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
DMA urbanjazzfunk
Marco Castelli (sax), Edu Hebling (contrabbasso), Alfonso Santimone (pianoforte)

Unire il jazz con stili e sonorità urbane come hip hop, funk, acid, nu jazz e contaminazioni di musica etnica è il progetto decennale che guida la musica di questa band, che ha raccolto negli anni un notevole seguito in tutto il mondo (Canada, Spagna, Messico, Giamaica, Antille Olandesi, Messico, Grecia, Estonia, Germania, Grecia, Lituania, Venezuela, Svizzera, Slovenia e Croazia). Nel 2003 e 2004 il DMA sono stati al primo posto assoluto nella classifica dei download jazz funk sul Vitaminic. Il nucleo creativo DMA è formato dal sassofonista veneziano Marco Castelli (fondatore del gruppo nel 1995), dal bassista contrabbassista brasiliano Edu Hebling e da Alfonso Santimone, pianista ferrarese che si occupa anche dei samples e delle manipolazioni elettroniche.

A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

// MERCOLEDI 14 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 20.00 cena – ore 21.00 “viaggio” – SHAKE A LEG (Mirano)
Scopri da noi un nuovo modo di viaggiare

Un’altra serata dedicata alla scoperta di nuovi mondi, nuovi popoli, nuove culture, proposta da Clipper per farvi conoscere un nuovo modo di viaggiare non da turista ma da viaggiatore. Partiremo da New Orleans, tempio indiscusso del jazz mondiale, un’occasione imperdibile per gli amici del Circolo 1554 per conoscere i luoghi dove vivono e suonano tanti musicisti jazz, per poi iniziare un viaggio alla scoperta degli “States”: i grandi parchi e le grandi metropoli come New York, San Francisco, Las Vegas…
Per chi avrà piacere verrà preparato dallo chef del ristorante “Shake a leg” un menu a tema sulla serata che potrete gustare prima del “viaggio”. Si raccomanda la prenotazione telefonica.

A cena con: menu dedicato agli “States” 22 €

Ore 20.30 – CORTE SCONTA (Noale)
Serata a tema con paella e sangria

A cena con: a persona 30 €

Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Inglo Moreno
Inglo Moreno Barbazza (voce e chitarra), Marco Tiffi (tastiere) Francesco Bolmini (chitarre), Alex Giordani (batteria), Francesco Miotto (basso), Paola Donà, Ciki Ubby (cori)

Il gruppo nasce nel 2005 per portare dal vivo le idee musicali di inglomoreno, nel maggio 2006 esce il loro primo album ufficiale “il seme”. Al barone rosso la band si esibirà in acustico presentando tra gli altri alcuni brani inseriti nel loro secondo album già in produzione.

A cena con: la pizza

Ore 21.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
Tangram Teatro
F.D.A. Bocca di Rosa e Altre Storie
Omaggio a Fabrizio De André
testi e testimonianze di Michele Serra, Vincenzo La Manna, Edgard Lee Master, Fabrizio De André, Alessandro Gennari
ideazione e adattamento di Ivana Ferri
musiche di Fabrizio De Andrè

Un ricordo di Fabrizio De André con uno spettacolo musicale che nelle passate stagioni ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico. Un’occasione per condividere ricordi lontani, emozioni che appartengono al passato recente ma che sono anche lo specchio della coscienza sociale. Bocca di rosa, Marinella, Tito e tantissimi altri personaggi del mondo degli emarginati, dei vinti, sono divenuti familiari acquistando almeno nell’immaginario comune la dignità dell’esistere. Con De André è scomparso qualcuno che a tutti sembrava di conoscere, un amico discreto che ha accompagnato le riflessioni di molti, che ha certo regalato preziosi momenti di poesia. F.D.A. bocca di rosa… e altre storie è un delicato viaggio nel tempo che, lontano da finalità commemorative, vuole essere l’affettuoso ricordo di un artista che ha lasciato un segno indelebile e un grande vuoto.

Ingresso € 12

// VENERDì 16 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.15 – TEATRO COMUNALE (Mirano)
Omar Sosa Trio
Omar Sosa (piano), Childo Tomas (basso), Julio Barreto (batteria)

Questa prima rassegna jazz nel teatro di Mirano si conclude questa sera con l’evento clou della stagione, il grande Omar Sosa. L’estroverso pianista, moderno messaggero dell'Afro-jazz, sarà infatti protagonista sul palco del nuovo teatro.
Fin dalla più tenera età Omar Sosa ha coltivato nella sua terra natale cubana l’amore per le sue radici. Educato nella tradizione Yoruba, Sosa ha iniziato a suonare le percussioni a quattro anni per poi scegliere quello che sarà il suo strumento di riferimento principale: il pianoforte. Maestri come Ruben Gonzales, Paquito D’Rivera, Irakere, Eddie Palmieri, Thelonious Monk e Bud Powell costituiscono le correnti principali del suo pensiero musicale. Frutto di un “metissage” incredibile, attraverso le sue composizioni Omar sviluppa una sensibilità ritmica fuori dal comune con un approccio armonico inedito. Nominato nel 2002 per un Award quale miglior gruppo di jazz latino, nella musica di Omar Sosa convivono molte voci della diaspora musicale africana, dal jazz più classico a temi Orisha, ritmi afrocubani con contaminazioni latine, hip-hop, rumba, samba brasiliana e Gnawa (musica rituale marocchina). La sua musica si regge interamente sul trascinante ed esuberante suono del suo pianoforte, caratterizzato da un ricco e prezioso tessuto percussivo. Omar Sosa è un autentico virtuoso che non è pervenuto soltanto a sopraffina tecnica, ma ad altrettanto magistrale spettacolarità.

Ingresso intero 15 €, ridotto 12 €

// SABATO 17 MARZO

Ore 21.30, 23.00 e 24.30 - AL VAPORE (Marghera)
Brian Templeton Blues Band

Fondatore e leader per 8 anni dei RADIO KINGS, Brian si è costruito una solida reputazione solista dal 1999 per essere un potente cantante baritono, un fantastico armonicista e un grande autore, tanto da meritarsi il titolo di “The Boston Best Blues front man”. Recentemente Brian ha girato come cantante nella band di JAMES COTTON e nel gruppo di KID BANGHAM (il chitarrista dei FABULOUS THUNDERBIRDS e di SUGAR RAY & THE BLUETONES). Quello che lo fa più grande è l’abilità nell’intrattenere la platea; lui stesso dice « …non penso a me stesso come ad un musicista, ma come ad uno showman…». La sua enfasi nel coinvolgere l’audience è elettrizzante fino a farla ballare e cantare seguendo il ritmo: uno spettacolo imperdibile!!!

A cena con: dinner set ore 20.30 – 12 €

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – DOLCEVITA (Scorzè)
N.P. Project
Ivan Zuccarato (tastiere e sampling), Angelo Liziero (contrabbasso e basso elettrico)

Il duo vuole trasmettere la cultura improvvisativa del jazz ad un vasto pubblico non settorializzato. La musica di NP Project si ispira all'improvvisazione jazz sviluppata su canzoni famose appartenenti ad ogni genere musicale e proiettate verso una globale fusione culturale della musica di oggi e del futuro.

// MERCOLEDI 21 MARZO

Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Paolo Ganz Band
Paolo Ganz (armonica), Cristiano Da Ros (contrabbasso), Marco Carlesso (batteria)

Paolo Ganz è stato uno dei primi maestri riconosciuti di armonica Blues in Italia. Nell'ambito di svariate formazioni ha partecipato a concerti, festival, registrazioni e sessions, sviluppando un suo stile particolare, semplice, diretto ed immediato, sempre riconoscibile ed immediatamente derivato dalla lezione dei Maestri neri. Lasciato ormai alle spalle il suono aspro del rock-blues che ha caratterizzato negli ultimi anni la sua musica, il nostro è tornato al Chicago Blues che ha contraddistinto gli albori della sua esperienza all’inizio degli anni ottanta. La band è completata da Cristiano Da Ros al contrabbasso e da Marco Carlesso alla batteria.

A cena con: la pizza

Ore 21.00 – TEATRO COMUNALE ELIOS – ALDÒ (Scorzè)
La Piccionaia – i Carrara
Teatro Stabile di innovazione
Un curioso accidente
di Carlo Goldoni
drammaturgia dai copioni di Baseggio, a cura di Carlo Presotto e Titino Carrara
con Armando e Titino Carrara, Annalisa Peserico, Marco Artusi, Giovanna Boscarino, Michela Ottolini
regia di Flavio Albanese

In questa divertentissima commedia, Goldoni presenta una delle tematiche più classiche: l’eterno conflitto tra genitori e figli. Da una parte un padre che, troppo compiaciuto del successo sociale, non sa capire i sentimenti della figlia e dall’altra una figlia che, non osando sfidare direttamente l’autorità paterna, nasconde il suo amore contrastato con un sotterfugio che innesterà tutta una serie di “curiosi” equivoci. La commedia è ambientata a l’Aja, in una famiglia di commercianti olandesi, intorno alla seconda metà del settecento. Rappresentato per la prima volta nel 1760, Un curioso accidente ha l’aspetto di un divertissement leggero, che ne spiega l’ampio successo. Ma sotto il ben congegnato meccanismo scenico affiorano aspetti centrali dell’arte goldoniana: il rapporto tra vero e verosimile, la descrizione di una civiltà evoluta come quella olandese, l’inserimento di figure tradizionali come quella del mercante e della giovane intraprendente.

Ingresso € 12

// GIOVEDI 22 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – ASPETTANDO GODOT (Spinea)
N-JOY Vocal ensemble

Dopo il successo riscontrato ad Ubi Jazz 2006 proprio a Spinea, tornano gli N-JOY Vocal Ensemble. Una formazione vocale e strumentale che, ispirandosi ai successi delle mitiche band di fama mondiale, affronta tutti i pezzi proposti adattandoli ad un organico di sette voci. Esibitosi nelle Chiese, nei teatri, nei locali e nelle manifestazioni di tutto il Veneto ottenendo il consenso e la soddisfazione del pubblico partecipante. Gli N-JOY Vocal Ensemble che hanno all’attivo repertori di musica Pop, Funky, e Gospel proporranno una carrellata di pezzi Gospel ed alcuni evergreen di Beatles, Earth Wind & Fire, Manhattan Transfert, Kool & the Gang, Stevie Wonder, Chic…. L’ Ensemble vocale di quattro voci è accompagnato da una band composta da basso, batteria, chitarra, tastiera, percussioni e sax.

A cena con: la pizza

// VENERDI 23 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.45 – TANTRA CAFE (Malcontenta)
"Encuentro"
Kurt Weiss (tromba), Mauro Ottolini (trombone), Bob Sands (sax tenore), Danilo Memoli (pianoforte), Stefano Senni (contrabbasso), Enzo Carpentieri (batteria)

Grande appuntamento jazz questa sera sul palco del Tantra cafè con il sestetto “Encuerto”. La musica in programma è composta da originals e da riarrangiamenti di brani del repertorio standard del jazz; lo stile è un "hard bop" tipico dei Jazz Messengers di Art Blakey o dei gruppi di Horace Silver o Cedar Walton, con partiture scritte appositamente per sestetto da Kurt Weiss, Bob Sands e Danilo Memoli. Attivo in varie combinazioni negli ultimi sette anni, il collettivo ENCUENTRO ha suonato in Italia e all'estero. Per questo tour il sestetto è composto da musicisti ben noti nei circuiti jazzistici europei che collaborano tra loro in vari progetti, dal trio alla big band. Tutti i componenti hanno partecipato a varie produzioni discografiche; sono dediti all’insegnamento del jazz, e oltre a dirigere propri gruppi suonano professionalmente come sidemen in varie formazioni jazzistiche italiane ed internazionali. Un evento che non mancherà di entusiasmare i presenti.

A cena con: specialità della casa

// MERCOLEDI 28 MARZO

Organizzato dal Circolo 1554
Ore 21.30 - BARONE ROSSO PIZZERIA (Spinea)
Francesco Landi 5et
Francesco Landi (tromba); Gianluca Chiarini (sassofoni); Giordano Giordani (pianoforte); Daniele Vianello (contrabbasso); Alberto Semenzato (batteria)

Attivo dal 2002, il quintetto giunge oggi alla sua quarta formazione e propone una selezione di composizioni originali di Francesco Landi. Percorrendo una molteplicità d’atmosfere, medesima resta l’attitudine musicale che il quintetto va consolidando, nell’intento di affiancare al linguaggio della tradizione jazzistica dei paradigmi musicali affini alla contemporaneità.

A cena con: la pizza

// VENERDI 30 MARZO

Ore 21.00 – BAR GELATERIA MAXÒ (Noale)
Viaggio fantastico nelle “perle dell’Oceano Indiano”

Maxò e agenzia viaggi Cinque Sensi vi portano alla scoperta delle terre del sole con racconti, degustazioni, immagini, e una sensuale danza del ventre.

TERRAMOSSA - programma 2007
Varie sedi

MIRANESE
VE
Dal 10/01/07 al 31/03/07

Per maggiori informazioni
Email: info@circolo1554.com
Sito web: http://www.circolo1554.com

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario